NATALE DEL VOLONTARIATO A CARPI

Sarà ancora il Palavolontariato, in Piazzale Re Astolfo, a fare del cuore di Carpi, per il secondo anno consecutivo, un centro storico all’insegna della solidarietà: da venerdì 6 dicembre 2013 a sabato 4 gennaio 2014la struttura offerta alla città da Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi e da Fondazione Casa del Volontariato ospiterà un ricco cartellone di oltre trenta iniziative dedicate al Terzo Settore del territorio, realizzate in collaborazione con Consulta comunale ‘C’ della attività umanitarie e socio assistenziali, CSV modenese, San Rocco Arte & Cultura, Centro di Educazione Ambientale, Consulta comunale ‘A’ della tutela e valorizzazione delle risorse ambientali, AIMAG, Fondazione Cassa di Risparmio di Imola, Comune di Imola, Associazione Il ponte azzurro e CSV della provincia di Imola, con il patrocinio di Comune di Carpi e Unione delle Terre d’Argine.

Filo conduttore delle tante attività che quest’anno si svolgeranno sotto il tetto del Palavolontariato sarà la volontà di proporre un Natale senza spreco: oltre a vari incontri sul tema degli stili di vita sostenibili, nelle domeniche 8, 15 e 22 dicembre, per tutta la giornata si terranno, insieme ai ragazzi delle scuole elementari e medie e alle loro famiglie, i Laboratori sugli stili di vita senza spreco – scambiamo e vendiamo per gioco. Di certo, però, il Palavolontariato non dimentica lo scopo principale per cui, lo scorso anno, è sorto, ovvero quello di permettere alle tante associazioni di volontariato del territorio di farsi meglio conoscere, uscendo dalla proprie sedi abituali e ‘scendendo in piazza’ in un periodo nel quale la cittadinanza è molto propensa a frequentare il centro storico.

Il fatto, poi, di essere tutte insieme, piuttosto che sparpagliate, aiuta le associazioni non solo a fare, ma anche a presentarsi come sistema unito, anche agli occhi delle comunità le quali, del volontariato, traggono i frutti migliori in termini di solidarietà e coesione sociale.

Per questo, nei primi tre sabati di dicembre – 7, 14 e 21 – Piazzale Re Astolfo ospiterà le Bancarelle per la Solidarietà, sulle quali le varie associazioni di volontariato potranno mostrare le attività svolte e vendere prodotti per autofinanziamento o raccolta fondi benefiche.

Il via alle iniziative lo darà, venerdì 6 dicembre dalle ore 9.00 alle 11.00, la conferenza, pensata per gli studenti ma aperta a tutti, Alimentiamo il benessere: le buone prassi nelle interazioni tra sport, giovani, cibo e non cibo, realizzata da CSI Carpi e associazione Disanapianta insieme al Liceo Fanti. In serata, alle ore 21.00, si terrà invece la presentazione della seconda edizione dell’apprezzato volume Ci troviamo in piazza. Incontri, negozi, divertimenti, personaggi a Carpi dal dopoguerra agli anni ’70, con interventi dei curatori Anna Maria Ori e Pietro Marmiroli, con la partecipazione di Jolanda Battini e degli autori.

Per l’occasione, la Libreria Mondadori curerà la vendita delle copie del volume presentato. Sabato 7 dicembre, oltre alle già menzionate Bancarelle per la solidarietà, che saranno presenti dalle ore 9.00 alle 19.00, ci sarà un appuntamento dedicato ai più piccoli: dalle ore 17.00 i bambini potranno ascoltare le Favole sotto l’albero, a cura del laboratorio Cantiere dell’Anima del Teatro Comunale di Carpi. Domenica 8 dicembre, mentre dalle ore 10.00 alle 19.00 si svolgeranno i laboratori sugli stili di vita senza spreco dedicati a Giochi e giocattoli, alle ore 15.00, con Ghirlande di parole, l’associazione Incontrarti proporrà il proprio laboratorio creativo per bambini e ragazzi all’insegna del ‘recupero’ del Natale. Alle ore 17.00 verrà invece il momento della musica, con l’esibizione delle corali Les Choristes, delle scuole superiori di Carpi, Gospel and MoRe, di Reggio e Modena, Le nuvole, dell’associazione Parkinson e Arcobaleno di Ushac. In serata, alle ore 21.00, si esibiranno invece Antonio Guidetti e l’Artemisia Teater nella prima delle tre commedie dialettali in due atti che verranno ospitate al Palavolontariato, dal titolo Se negh pinseva mia mé (per informazioni e prenotazioni telefonare al 348.0614989).

La serata di martedì 10 dicembre sarà dedicata all’approfondimento della figura di Odoardo Focherini, con la presentazione, a cura della Diocesi di Carpi, della nuova edizione del libro Lettere dalla prigioni e dai campi di concentramento (1944), a partire dalle ore 21.00. Aiutare gli altri è attività che, seppur ricchissima di soddisfazioni, contribuisce spesso a bruciare calorie: per questo al Palavolontariato non ci si dimenticherà neppure della buona tavola.

Venerdì 13 dicembre dalle ore 19.00 si potrà partecipare ad una cena con tigelle e prodotti nostrani seguita, alle ore 21.00, dalla sfilata di moda di capi invernali – a cura del Comitato Amici del Parco – Dicembre in passerella, presentata da Alice Rossi e Fabio Federici, con la partecipazione dei cantanti Ilenia Negri, Alessandra Normanno e Maria Catellani.

La serata si concluderà poi con animazione e karaoke. Quella di sabato 14 dicembre sarà poi una data molto importante: accanto alle Bancarelle per la solidarietà, dalle ore 9.00 alle 19.00, a partire dalle ore 16.30 verrà presentato Non giocarti il futuro!, il network che unisce associazioni, istituzioni ed enti del territorio, nato per contrastare la pratica, crescente, del gioco d’azzardo. In questa occasione si svolgerà anche uno Slotmob presso due dei bar carpigiani che hanno rinunciato ad avere il proprio interno le slot machine, e sarà presentata, insieme al coordinatore nazionale Don Armando Zappolini e all’on. Edoardo Patriarca, la campagna Scommetti che smetti? promossa, tra gli altri, da Focolari e Libera.

Domenica 15 dicembre torneranno poi i laboratori sugli stili di vita senza spreco, e il tema della giornata, che proseguirà dalle ore 10.00 alle 19.00, sarà Attrezzature sportive, vestiti, accessori e suppellettili per bambini e ragazzi, con la presenza di truccabimbi, palloncini e altre attività ludiche. Alle ore 16.30 si riderà insieme alla Bottega del Buonumore di Imola che, diretta da Davide Dalfiume, metterà in scena lo spettacolo Perché ridere è una cosa seria. Alle ore 18.00 ancora un momento appetitoso, quando il Gruppo Polentari di Tossignano offrirà la propria prelibata polenta, offerta dall’Assemblea delle organizzazioni di volontariato di Imola. Alle ore 21.00 tornerà poi l’appuntamento con il teatro dialettale di Antonio Guidetti e Artemisia Teater, con la messa in scena della commedia Alfio, Delfo e l’Alberta. Dùu campanòn e ‘na serta.

Sarà invece dedicata alla musica che sa farsi portavoce di cause solidali la serata di martedì 17 dicembre: lo show planner e cantante Stefano Cattini terrà, alle ore 21.00, il suo concerto Note di Notte, per raccogliere fondi in favore dell’associazione Africa Libera.

Giovedì 17 dicembre l’assessorato alle Politiche culturali terrà poi, dalle ore 18.00 alle 20.00, un’iniziativa per valorizzare le tante e differenti esperienze di volontariato che hanno visto il Comune di Carpi tra i promotori come tra le altre, il corso per lettori volontari Donare Voci, il Campo Estivo Volontari di Pace della Fondazione Fossoli, quello E!State Liberi di Libera, il contributo dei volontari del gattile, di quelli del Macé e altri. Altro appuntamento da non perdere sarà quello del pomeriggio di venerdì 20 dicembre quando, alle ore 17.00, verrà presentata la Fondazione Dopo di Noi e, alle ore 18.00, si terrà la tradizionale Festa degli auguri della Fondazione Casa del Volontariato.

Nel corso di questo momento conviviale, allietato dalle canzoni del Coro CAI di Carpi, verrà presentato, insieme al programma della Primavera del Volontariato, il Network Nazionale del Terzo Settore, con interventi del promotore On. Edoardo Patriarca e di Giovanna Rossiello, giornalista e curatrice della rubrica del TG1 Rai Fa la cosa giusta, che si occupa di buone pratiche, diritti e solidarietà. In serata, alle ore 21.00, gli spettatori potranno assistere a Believe me, il musical ideato da Ernesto Giocolano e realizzato dal gruppo dell’Accademia Musica Kitchen in collaborazione con La Patria 1879, per promuovere l’idea dello scambio di tempo e oggetti.

Sabato 21 dicembre sarà poi l’ultima occasione per contribuire ai progetti e alle iniziative delle associazioni di volontariato visitando le Bancarelle per la solidarietà, dalle ore 9.00 alle 19.00. Alle ore 15.30 sarà il momento per il reading di Elisa Lolli sul tema Vivere, respirare, amare, ridere in un mondo pulito e di pace, per un’iniziativa a cura di UDI. Alle ore 21.00 l’inimitabile voce di Simone Maretti, accompagnata dalle suggestioni musicali del flauto di Patrizia Vezzelli e del pianoforte di Alessandro Pivetti, immergerà il pubblico nelle magiche atmosfere de La favola di Natale di Giovannino Guareschi, per uno spettacolo gratuito offerto da San Rocco Arte & Cultura. Domenica 22 dicembre sarà anche l’ultima giornata dei laboratori sugli stili di vita sostenibili dedicato, in questa occasione, a Libri e giornalini.

Alle ore 15.00 si potrà partecipare a Tutti a tavola, il laboratorio creativo a cura dell’ass. Incontrarti e, alle ore 17.00, assistere alle letture per bambini Favole sotto l’albero, a cura del laboratorio Cantiere dell’Anima. In questa giornata troverà però spazio anche lo scambio tra adulti: durante lo Swap Day sarà infatti possibile portare, dalle ore 10.00 alle 19.00, i propri oggetti ‘in-utili’ per scambiarli e renderli di nuovo utili per qualcun altro.

Martedì 24 dicembre si terrà poi, alle ore 12.30, il Pranzo di Natale, offerto da FCR Carpi e Fondazione Casa del Volontariato, in collaborazione con il Centro sociale Guerzoni e con la Cooperativa sociale Il Mantello: rivolto a volontari e persone che sole, il pranzo sarà un’occasione per far sì che queste ultime possano vivere un Natale il più sereno possibile facendo, perché no, anche nuove conoscenze e instaurando amicizie.

Nella sera del 29 dicembre si svolgerà l’ultima delle commedie dialettali, dal titolo Al rospèt ca da al sospèt.

Il Palavolontariato non si svuoterà neppure per l’ultimo dell’anno: martedì 31 dicembre si inizierà alle ore 21.00 con il Cenone di S. Silvestro e si proseguirà sino al Brindisi di Capodanno allo scoccare della mezzanotte, in una serata di musica, balli e animazione a cura di Radio Bruno e promossa da Comitato Amici del Parco e Ushac (per informazioni contattare il 333.2022767).

A chiudere definitivamente la programmazione del Palavolontariato sarà, sabato 4 gennaio dalle ore 15.00 alle 21.00, Stranieri nostrani, la Festa della Consulta per l’integrazione dei cittadini stranieri dell’Unione Terre d’Argine, nel corso della quale sarà conferita la cittadinanza onoraria ai bambini nati nel territorio dell’Unione nel corso del 2013.

Per ulteriori informazioni e per visionare il programma completo è possibile visitare il sito internet www.casavolontariato.org o la pagina Facebook Fondazione Casa del Volontariato.