FUORI E DENTRO: UN ALTRO SGUARDO SUL CARCERE

La passione disinteressata per l’umanità e i suoi diritti, la sua dignità: questa è la spinta che porta tanti volontari ad entrare nei luoghi di detenzione a Bologna. Il calore della relazione umana supera le barriere della stigmatizzazione della pena e della legge; la volontà di far sentire quell’umanità reclusa parte della società, non un semplice problema da trattare scientificamente e con distacco; lavorare con e per i detenuti, per il progresso materiale e spirituale della società intera. Queste sono le motivazioni che hanno spinto alcune associazioni di volontariato carcerario di Bologna a realizzare la manifestazione culturale “FUORI E DENTRO. Un altro sguardo sul carcere” Bologna, 20 novembre – 01 dicembre 2013

La passione disinteressata per l’umanità e i suoi diritti, la sua dignità: questa è la spinta che porta tanti volontari ad entrare nei luoghi di detenzione a Bologna. Il calore della relazione umana supera le barriere della stigmatizzazione della pena e della legge; la volontà di far sentire quell’umanità reclusa parte della società, non un semplice problema da trattare scientificamente e con distacco; lavorare con e per i detenuti, per il progresso materiale e spirituale della società intera. Queste sono le motivazioni che hanno spinto alcune associazioni di volontariato carcerario di Bologna a realizzare la manifestazione culturale “FUORI E DENTRO. Un altro sguardo sul carcere” Bologna, 20 novembre – 01 dicembre 2013