PORTA APERTA: 35 ANNI A SERVIZIO DELLA DIOCESI E DELLA CITTÀ DI MODENA

Posted on
Sabato 9 novembre 2013 alle ore 10 a Modena presso l’Auditorium del Centro Famiglia di Nazareth (Strada Formigina 319) si terrà il convegno “Ai poveri è annunciato il Vangelo” per festeggiare i 35 anni di Porta Aperta, il centro di accoglienza promosso dalla Caritas diocesana modenese che dal 1978 opera sul nostro territorio occupandosi di promozione sociale, servizi alla persona e prevenzione del disagio e gravi forme di emarginazione.

di Laura Solieri

Il convegno si aprirà con la riflessione di Mons. Antonio Lanfranchi sui cambiamenti e sul ruolo nella realtà ecclesiale degli organismi caritativi. A seguire due testimonianze: Paolo Ramonda, presidente dell’Associazione Papa Giovanni XXIII, laico che ha raccolto l’eredità di don Oreste Benzi, figura profetica in tema di accoglienza evangelica e solidarietà; don Virginio Colmegna, già direttore diocesano della Caritas Ambrosiana ed attualmente presidente della Casa della Carità di Milano. Seguiranno gli interventi del sindaco di Modena Giorgio Pighi e di Albano Dugoni, portavoce del Forum del Terzo Settore modenese, che approfondiranno il tema del rapporto fra privato sociale ed enti locali.

“Con questa iniziativa intendiamo riflettere sui grandi cambiamenti che in questi anni hanno investito la società modenese – afferma il presidente di Porta Aperta Franco Messora –, da quando il centro di accoglienza venne aperto con il contributo determinante di molte parrocchie, contributo alimentato nel tempo dal prezioso supporto di centinaia di volontari che negli anni si sono avvicendati nei diversi servizi, dalla mensa alla distribuzione degli alimentari, presso Porta Aperta. Recentemente questo collegamento con le parrocchie si è arricchito con le prime esperienze di accoglienza invernale di persone senza dimora.

Porta Aperta – prosegue Messora – in questi 35 anni ha attraversato e spesso anticipato i cambiamenti sociali nella nostra città: il disagio adulto prima e, a seguire, il forte impatto dell’immigrazione che ha visto il centro di accoglienza operare in prima linea dall’inizio degli anni Novanta. In questi ultimi anni siamo di fronte ad un ennesimo cambiamento, ancora più radicale dei precedenti, che mette Porta Aperta davanti a nuove sfide per rispondere meglio ai bisogni emergenti delle persone e delle famiglie che non riguardano più fasce marginali, ma stanno investendo ambiti sempre più ampi di popolazione.

Ci teniamo a sottolineare – conclude Messora – che Porta Aperta ha sempre fatto del confronto e del dialogo con le istituzioni uno dei propri tratti caratteristici e in un contesto di risorse calanti e di bisogni crescenti come quello che stiamo attraversando, vogliamo che il compimento di questi 35 anni di attività siano un’occasione di confronto con la cittadinanza e con gli organismi ed enti che operano vicino a noi, da cui possano scaturire idee e iniziative nuove. Il ricordo vivo di don Adriano Fornari, il principale promotore di Porta Aperta, recentemente scomparso, ci spinge a perseguire con maggiore slancio questo obiettivo: conoscendo don Adriano, siamo sicuri che ci inviterebbe alla semplicità e alla concretezza ed è con questo spirito che guarda al futuro che ci apprestiamo a festeggiare i 35 anni di Porta Aperta”

“PORTA APERTA” 35 ANNI DI SERVIZIO ALLA DIOCESI E ALLA CITTA’ “AI POVERI E’ ANNUNCIATO IL VANGELO” (Mt 11, 5b) a 50 anni dal Concilio Vaticano II – nell’anno della testimonianza della fede 
Modena, Sabato 9 novembre 2013 presso Auditorium del Centro Famiglia di Nazareth (Strada Formigina 319, Modena)

ore 10.00
Introduzione ai lavori – Giuseppina Caselli, direttrice Caritas di Modena e Franco Messora, presidente del centro di accoglienza Porta Aperta

ore 10.15
Prima sessione: La Caritas e gli organismi a servizio dei poveri
Coordina Giorgio Bonini Direttore di Porta Aperta
Interviene Mons. Antonio Lanfranchi Arcivescovo di Modena-Nonantola
Esperienze a confronto
Servire i poveri, da laici, a 50 anni dal Concilio Vaticano II – Giovanni Ramonda, Presidente della Comunità Papa Giovanni XXIII
Ai Poveri è annunciato il Vangelo – Don Virginio Colmegna, Presidente Casa della Carità di Milano

Proiezione del cortometraggio “Un’altra opportunità” di Nicola Ranaldi e Emanuele Turbanti – interviene il regista Nicola Ranaldi

Seconda sessione: Sussidiarietà e autonomia: verso un nuovo rapporto fra istituzioni e terzo settore
Giorgio Pighi – sindaco di Modena
Albano Dugoni – portavoce Forum Terzo Settore Modena

Conclusioni: Don Federico Pigoni – Vicario per la Pastorale Arcidiocesi di Modena-Nonantola