‘INIMMAGINABILE’: LA MUSICA DI VILLA IGEA DIVENTA UN CD

È stato chiamato «Inimmaginabile», forse perché si è trattato di un risultato inaspettato, o forse perché non era nei progetti. Invece eccolo, un cd frutto del lavoro dei gruppi musicali nati tra i laboratori riabilitativi di Villa Igea. La festa che si terrà venerdì 27 settembre nel giardino di Villa Igea, in via Stradella 73 a Saliceta San Giuliano di Modena, è stata organizzata proprio per festeggiare questo risultato e soprattutto le persone che lo hanno reso possibile.

L’evento prenderà il via alle 15 e dopo una breve introduzione di Stefano Mazzacurati, psichiatra e scrittore, sulla psicologia della canzone si terrà il concerto dei gruppi musicali di Villa Igea. Infatti, nelle strutture riabilitative psichiatriche della casa di cura modenese esiste da alcuni anni un laboratorio musicale, nato per iniziativa degli operatori sanitari e che ha dato luogo nel 2008 alla formazione di gruppi.

Ben presto è nata la voglia di misurarsi con il mondo esterno, tanto che uno di questi gruppi, “Fermata Fornaci”, guidato dal dottor Gaspare Palmieri ha partecipato nel 2008 a «Oltre il Muro», la rassegna promossa e sostenuta dal Comune di Modena. L’anno successivo, la cantautrice Barbara Rosset ha portato il gruppo a un suo concerto di beneficenza, e da allora è iniziata con lei una proficua collaborazione. Un lavoro che è continuato nel tempo e anzi ha visto crescere l’entusiasmo, di pari passo al successo e alla soddisfazione per i risultati, e l’impegno di operatori, utenti e familiari nel dare corpo, attraverso la musica, a un nuovo presidio terapeutico e riabilitativo. Sono infatti un centinaio le persone a vario titolo coinvolte nel progetto, di cui 85 i pazienti. È la dimostrazione, una volta di più, che la musica è uno straordinario strumento di cui l’uomo ha bisogno. Il passo successivo era quasi obbligato: occorreva decidere cosa fare del materiale che si stava realizzando. La risposta è stata una sola, incidere un album.

Detto, fatto: è nato «Inimmaginabile», 15 brani nati dai laboratori musicali delle strutture di riabilitazione psichiatrica di Villa Igea e interpretati da gruppi musicali formati da utenti e operatori. I gruppi musicali presenti nell’album: “Fermata Fornaci”, nato nel 2009 dalla collaborazione tra Gaspare Palmieri, Barbara Rosset e il Day-Hospital di Villa Igea prendendo il nome dalla stazione di fermata del treno Gigetto (Modena-Sassuolo) di Villa Igea.

L’idea è stata di creare, attraverso la musica, una sinergia che permetta all’individuo di non sentirsi solo o escluso, ma parte di un insieme disposto ad accogliere, ascoltare ed elaborare, al fine di restituire consapevolezza dei propri mezzi. “Solarium” (RTP Il Borgo), nato nella primavera del 2012 durante l’attività di musicoterapia a “Il Borgo”: nell’incontro settimanale una parte dell’attività è dedicata alla composizione di canzoni da parte degli ospiti, che, dopo aver scelto il tema, creano il testo e la musica con la guida del conduttore. “Nespolo Band” (Residenza il Nespolo): il gruppo di musicoterapia è iniziato a giugno 2012 e fin dai primi tempi l’attività con i ragazzi è stata improntata sull’esecuzione di canzoni, oltre che sulla creazione in gruppo. “Divo” (Semiresidenza Il Sole): trio rock chitarra elettrica (Tommy Togni-operatore), basso (Stefano Volpi-paziente) e voce (Roberto Marinelli-paziente).

I laboratori musicali di questo gruppo consistono nel musicare e strutturare insieme nella forma canzone i testi di Roberto. “Cantori del Sole” (Semiresidenza Il Sole) e i “Lunatici” (Residenza La Luna): in entrambi i gruppi l’esperimento consiste nello scrivere testi e musicarli insieme. Il tema è libero, ognuno scrive una frase o anche solo una parola. Dai vari scritti si individuano le strofe, il ritornello e un eventuale special. La magia di questo esperimento è nel trovare spontaneamente un nesso comune tra le varie parti scaturite dall’energia collettiva. Si è notato che ciò unisce maggiormente il gruppo e lo allontana dalle problematiche individuali. “Officina del Suono” si è formato nel 2012 dalla collaborazione tra l’associazione di utenti e familiari “Insieme a noi”, Barbara Rosset e Mario Sternieri, con l’obiettivo di promuovere attraverso la musica un valido aiuto terapeutico e riabilitativo.

Ospedale privato accreditato Villa Igea
È una struttura specializzata nell’assistenza psichiatrica e offre strutture differenziate in provincia di Modena in grado di trattare diverse tipologie di pazienti. Dispone di 297 posti letto accreditati e vi lavorano 41 medici e 235 addetti. Nel 2012 sono state complessivamente 49.337 le giornate di degenza psichiatrica, di cui 2.138 per minori, mentre 13.289 gli accessi in regime di semiresidenza, di cui 532 di minori. 20.454 sono state le giornate di degenza riabilitative.