WEST NILE: I CONSIGLI CONTRO IL VIRUS DELLE ZANZARE

Posted on
Portare avanti i trattamenti contro le larve nelle proprietà private, utilizzare zanzariere alle finestre, fornetti elettrici o vaporizzatori a uso domestico e repellenti a uso topico, indossare indumenti di colore chiaro che coprano il più possibile ed evitando profumi, creme e dopobarba che possano attrarre gli insetti.

Sono le principali precauzioni che ogni cittadino può e deve osservare per evitare il più possibile punture da insetti e, in particolare, da zanzare. Indicazioni che valgono sempre, ma ancora di più in questo periodo, in cui è stata registrata la circolazione del virus West Nile nelle aree di pianura dell’Emilia-Romagna con alcuni casi nel Modenese.

Su indicazione della Regione, il Comune di Modena in questi giorni affianca ai regolari trattamenti larvicidi nelle aree pubbliche e in ogni zona di raccolta d’acqua come fossi o canali, ulteriori trattamenti delle aree verdi pubbliche in cui sono programmate manifestazioni nelle ore serali.

I trattamenti vengono effettuati nelle ore notturne con prodotti insetticidi scelti tra quelli a minor tossicità e bassa persistenza nell’ambiente e sono circoscritti alle aree individuate senza coinvolgimento dei giochi per bambini e del tappeto erboso, impedendo perciò che il prodotto rimanga sul terreno e possa provocare rischi per l’uomo e gli animali domestici. Le zone verdi restano quindi fruibili dai cittadini.

Il virus West Nile si trasmette tramite la puntura della zanzara comune “Culex pipiens”, che colpisce principalmente gli uccelli e può infettare gli equini e le persone, come ospiti terminali; vale a dire che da cavalli e persone infette la malattia non si propaga ulteriormente. Normalmente il sistema immunitario è in grado di proteggerci dal virus che spesso risulta, quindi, asintomatico. Qualora però i sintomi si presentino, si tratta di febbre, mal di testa, vomito, tremori. Per informazioni si può consultare il sito dell’Azienda Usl: www.ausl.mo.it