UNA PREGHIERA LUNGA 230 KM

Posted on
Le associazioni di volontariato generosamente attive nell’area del terremoto  desiderano dare un segno tangibile di unità e di collaborazione avendo agito tutte, seppur con colori diversi, per il bene comune.

Il segno tangibile è una staffetta che porterà il Cristo Pellegrino,  portato a braccia, a visitare le località colpite dal terremoto proseguendo poi, attraverso tutta la provincia, sino alla vetta del Monte Cimone dove il 5 d’Agosto, come  da antica tradizione, si celebrerà la festa della Madonna della neve. E’un cammino spirituale ma è anche la possibilità di conoscersi gli uni con gli altri, cercando insieme ciò che ci unisce rammentando una splendida citazione: “il cielo sono gli altri”.

Guarda qui tutte le tappe del cammino