QUANDO LA CITTADINANZA È ATTIVA

Posted on
C’è tempo fino al 30 settembre prossimo per presentare la domanda per diventare volontario al servizio della città di Sassuolo. Il bando di cittadinanza attiva intitolato ‘Cittadini per Sassuolo’ è stato pubblicato ed è scaricabile, insieme al modulo di adesione, nella sezione bandi del sito del Comune ed è reperibile presso l’Urp di Piazza Garibaldi.

Si tratta di un progetto che nasce con l’obiettivo di favorire la convivenza civile e la coesione sociale nella città, e attraverso il quale si chiede ai cittadini, e a tutti i soggetti che compongono la realtà imprenditoriale e associativa Sassolese, che intendono farlo, di mettere a disposizione, a titolo gratuito, competenze, tempo e attività di volontariato per contribuire al bene comune e all’interesse generale della collettività.

I progetti di cittadinanza attiva che la società Sassuolo Gestioni Patrimoniali gestirà attraverso i volontari riguarderanno piccoli interventi di manutenzione principalmente in aree verdi circoscritte e spazi pubblici, tra cui pulizia di marciapiedi, di aree cortilizie pubbliche di scuole ed uffici decentrati.

“Si tratta di una iniziativa dall’alto valore sociale ed etico – hanno affermato il Vicesindaco con delega alla protezione civile Francesco Menani e l’Assessore ai servizi sociali Giorgio Barbieri – che unisce e valorizza la forza dimostrata in più occasioni dal volontariato Sassolese e l’esigenza di reperire risorse utili allo svolgimento di attività e servizi a cui l’Amministrazione non è più in grado di fare fronte, a causa della riduzione di trasferimenti di risorse e delle difficoltà finanziarie a cui sono sottoposti tutti gli enti pubblici.

Questo progetto fornisce una risposta ed una opportunità anche a tutti i cittadini che non fanno parte di associazioni di volontariato ma desiderano comunque mettersi al servizio, anche per poco tempo, della città, per migliorarne il decoro, la vivibilità e per prevenire quelle situazioni di degrado che in molti casi possono generare condizioni di insicurezza.

Siamo certi che la forza del volontariato Sassolese, che continua a distinguersi sia nella quotidianità sia in caso di emergenze, non mancherà di esprimersi e di confermarsi anche in questo progetto

L’iniziativa si rivolge a tutti i cittadini italiani e agli stranieri regolarmente soggiornanti, ai minorenni che abbiano compiuto 16 anni previa autorizzazione dei genitori, alle scuole, agli imprenditori, alle associazioni ed alle cooperative sociali.