MODENA RINGRAZIA I VOLONTARI DELLA PROTEZIONE CIVILE

Posted on
Un’iniziativa domenica 26 maggio per ricordare l’impegno di oltre cento operatori nelle zone colpite dal terremoto un anno fa. Presenti i sindaci di Finale e San Felice. Un anno fa, nei primi 15 giorni dopo le scosse di terremoto nella notte del 20 maggio, sono stati oltre cento i volontari della Protezione civile del Comune di Modena impegnati nei territori più colpiti della Bassa: 422 i servizi effettuati, con un media di 28 volontari impegnati ogni giorno.

I primi erano già a distribuire pasti alle 13 di quel 20 maggio, poi in due settimane si sono alternati a organizzare i campi di accoglienza, a gestire la cucina, al Centro operativo per gli approvvigionamenti, a collaborare nell’assistenza agli anziani e a ogni altra necessità provocata dall’emergenza.

A distanza di un anno, domenica 26 maggio la città ringrazia i propri volontari con un’iniziativa che si svolge alle 11 in largo San Giorgio che ha proprio l’obiettivo di esprimere “la gratitudine per chi è impegnato quotidianamente ad affrontare le emergenze con spirito di solidarietà” sottolinea il sindaco Giorgio Pighi estendendo il ringraziamento anche “a tutti i dipendenti comunali, e sono tanti, che hanno prestato la loro opera nella Bassa e sono tuttora impegnati per collaborare all’attività di ricostruzione”.

Oltre al sindaco, all’iniziativa “Volontari nel cuore di Modena” intervengono Simona Arletti, assessore comunale all’Ambiente; i sindaci di Finale Emilia, Fernando Ferioli, e di San Felice, Alberto Silvestri; Giorgio Berni, responsabile del gruppo comunale dei Volontari di protezione civile. Conduce il giornalista di Radio Bruno Pierluigi Senatore. In caso di maltempo l’incontro si svolgerà alla Camera di commercio, sala Leonelli, in via Ganaceto 134.

A tutti i volontari sarà consegnato un attestato, mentre sono previste alcune premiazioni per chi si è particolarmente distinto per l’impegno.