GIORNATA NAZIONALE DEL SOLLIEVO: L’APPELLO DI C.I.D. E DE LA RETE

Posted on
Anche quest’anno l’Associazione C.I.D. (Curare il Dolore) di Castelfranco Emilia nata ormai da 14 anni ed ora assieme a “La Rete”, un gruppo di persone che per anni hanno sofferto di forti dolori cronici, lancia l’allarme sulla situazione di non ottemperanza dei principi contenuti nella legge 38/2010 e in occasione della dodicesima Giornata Nazionale del Sollievo del 26 maggio 2013, denuncia ancora e con maggiore forza la piaga sociale della non cura del dolore cronico, di qualsiasi origine.

Il dolore cronico ha origine non solo per problematiche degenerative legate al processo di invecchiamento delle persone, per cause neoplastiche, ma anche per postumi da terapie mediche e chirurgiche come, ad esempio esiti di chemio e radioterapia, oppure per formazioni cicatriziali profonde da post interventi di ernie discali o, anche, a causa di altro tipo di interventi e per cause di diversa origine.

La cura del dolore cronico, presente in tutte le specialità mediche, è ancora considerata, nonostante la legge 38/2010, una non realtà. La cura del dolore è ancora un diritto di pochi fortunati.

L’associazione di volontariato C.I.D. assieme a La Rete di pazienti accomunati dalla esperienza di dolore cronico, trattati presso l’ospedale di Castelfranco Emilia, Centro HUB per la provincia di Modena, denuncia la scarsa volontà istituzionale di ottemperare alla legge 38/2010 in quanto non sono stati dati ancora né il personale medico né infermieristico all’unico Centro di tutta la provincia in grado di trattare il Dolore Cronico con diagnosi e metodiche avanzate.
Riteniamo che il Centro Hub per la provincia di Modena debba avere la possibilità di lavorare, di progettare e di poter fare istruzione ad altri medici sia direttamente che indirettamente tramite pubblicazioni e convegni.

Gli organismi della Sanità stentano a riconoscere il calvario di dolore di molte persone, sia in età lavorativa che di persone oltre l’età lavorativa e spesso nega ai cittadini la possibilità di cura perché MANCA IL RICONOSCIMENTO DEL DOLORE COME MALATTIA E LA CURA COME DIRITTO ESIGIBILE DEL CITTADINO.

Invitiamo la Direzione medica e istituzionale dei nostri Ospedali a rispettare il Diritto dei cittadini alla cura del dolore sancita dalla Legge 38/2010.

Come Associazione C.I.D., con La Rete di pazienti accomunati dall’esperienza di dolore cronico chiediamo ancora con forza il potenziamento del Centro Hub di Castelfranco Emilia e dei Centri Spokes (di primo livello) del territorio provinciale.

Solo se questi obiettivi prioritari per garantire il diritto dei cittadini alla cura del dolore cronico verranno ottemperati potremo dire che “La Giornata del Sollievo 2013” è davvero una giornata di vero sollievo, dal dolore, per tutti.