A SAN POSSIDONIO INAUGURA PALESTROPOLI, UNA PALESTRA PER I BAMBINI COLPITI DAL TERREMOTO IN EMILIA

Posted on
Viene inaugurato il nuovo Centro ricreativo polifunzionale per i bambini e i ragazzi di San Possidonio, comune modenese di 3.800 abitanti a pochi chilometri da Mirandola e Rovereto, due dei centri maggiormente devastati dal terremoto del maggio 2012. L’inaugurazione si svolgerà sabato 25 maggio alle ore 11 presso il nuovo plesso scolastico di Via Focherini a San Possidonio.

Saranno presenti i rappresentanti dell’Amministrazione Comunale, della Fondazione “aiutare i bambini”, di Comuni e Associazioni aderenti alla rete
“Brianza del cuore” e la Presidente del Consiglio Regionale dell’Emilia Romagna Palma Costi. Con la partecipazione straordinaria di Flavio Insinna.

In seguito alle pesanti scosse, a San Possidonio il 35 per cento degli edifici era stato dichiarato inagibile e 800 persone avevano dovuto abbandonare la propria abitazione; danneggiati e inagibili anche la chiesa, le scuole materna, elementare e media e molti degli edifici tradizionalmente utilizzati per le attività estive e di doposcuola dei ragazzi.

“Palestropoli”, questo il nome della struttura realizzata dalla Fondazione “aiutare i bambini” in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di San Possidonio, grazie al contributo di numerose aziende e di Comuni e Associazioni riuniti sotto la sigla “Brianza del cuore”, è adiacente alle nuove scuole elementari e medie costruite con i fondi stanziati dalla Regione Emilia-Romagna. La struttura sarà utilizzata principalmente come palestra per le scuole, per attività di doposcuola, come Centro ricreativo e come aula di riserva. Ne beneficeranno oltre 400 studenti.

“L’intervento – ha dichiarato Goffredo Modena, Presidente di “aiutare i bambini” – è stato definito con l’Amministrazione Comunale a partire dalle esigenze del territorio, emerse attraverso un confronto continuo e approfondito. Insieme a quanti hanno contribuito alla realizzazione di questa struttura, abbiamo raggiunto un obiettivo importante: quello di dare a tanti bambini e ragazzi che hanno vissuto il dramma del terremoto, un nuovo motivo per continuare a guardare con speranza al futuro”.

“Uno dei primi gesti di solidarietà ricevuti in quei primi terribili giorni dopo i terremoti del 20 e 29 maggio 2012 – ha voluto ricordare il Sindaco di San Possidonio Rudi Accorsi – è stata la visita della Fondazione “aiutare i bambini”, che ci ha aiutato tantissimo a livello psicologico e ci ha comunicato e donato nuova energia: abbiamo capito in concreto che davvero non eravamo soli. Il contatto poi con le terre brianzole così attive e concrete nella loro generosità, ci ha dato entusiasmo e calore. La struttura va a completamento del nuovo Polo Scolastico costruito dopo il terremoto con la prospettiva di essere definitivo, un nuovo centro polifunzionale e attrezzato a livello formativo, culturale e sportivo, costruito con tutti i crismi di risparmio energetico e di efficienza di spazio. È un sogno che si sta realizzando”.

Il prefabbricato, costato 195 mila euro e realizzato nel rispetto delle più moderne norme antisismiche e di risparmio energetico, ha una superficie complessiva di 160 metri quadrati ed è dotato di due spogliatoi interni e di servizi igienici.

La cerimonia del “taglio del nastro” all’inaugurazione ufficiale di “Palestropoli” è affidata all’attore romano Flavio Insinna, che ha aderito al progetto con entusiasmo e generosità, fornendo sin dall’inizio il suo supporto come donatore privato. “Mi sono sentito particolarmente coinvolto – ha dichiarato Flavio Insinna – quando il terremoto ha colpito questa terra ed ho deciso di reagire in modo concreto, aderendo agli appelli della Fondazione “aiutare i bambini” per la costruzione di questa struttura per le scuole di San Possidonio. Oggi sono qui nel ruolo di donatore, è per questo che ho accettato con piacere di venire a tagliare il nastro insieme a voi. Grazie alla Fondazione “aiutare i bambini” e a tutti i sostenitori di questo progetto per ciò che hanno fatto”.

La Fondazione “aiutare i bambini” ringrazia i donatori privati, le aziende, i Comuni e le Associazioni della Brianza riunite sotto la sigla “Brianza del cuore” che grazie al loro contributo hanno reso possibile realizzazione del Centro ricreativo polifunzionale di San Possidonio.

Fondazione “aiutare i bambini” Onlus

“aiutare i bambini” è una Fondazione italiana nata nel 2000 con lo scopo di dare un aiuto concreto ai bambini poveri, ammalati, senza istruzione o che hanno subito violenze fisiche e morali. La Fondazione è una ONLUS riconosciuta dalla legge e interviene in Italia e nel mondo con progetti di accoglienza, assistenza sanitaria, emergenza, educazione e adozione a distanza. In tredici anni di attività, “aiutare i bambini” ha sostenuto più di 1 milione di bambini finanziando 1.034 progetti di aiuto in 72 Paesi. Il Bilancio della Fondazione è pubblico e certificato. Sede: via Ronchi 17, 20134 Milano. Tel. 02 2100241, info@aiutareibambini.it, www.aiutareibambini.it.