IL DIVERTIMENTO È SICURO QUANDO LA NOTTE È RESPONSABILE

Posted on
Incontri formativi, sconti per i taxi e prevenzione. Torna nei locali il Manifesto promosso da Comune e associazioni di categoria per fare le ore piccole con coscienza

Meno alcolici, volume più basso, corsi di formazione per i gestori e attività di prevenzione rivolte ai giovani. Assieme all’estate e al divertimento notturno, tornano in locali, birrerie e pub della città il bicchiere vuoto capovolto e quello pieno su campo verde, simbolo del Manifesto della notte responsabile promosso da Comune di Modena e associazioni Cna, Confesercenti, Confcommercio e Lapam. Per l’Amministrazione a lanciare il protocollo, su sollecitazione del Consiglio comunale, è stato l’assessorato alle Politiche giovanili con la collaborazione dell’Ufficio Politiche delle Sicurezze. Una decina i gestori che già nell’estate del 2012 hanno aderito. Nei prossimi giorni saranno raggiunti e invitati ad aderire all’accordo tutti i titolari di bar, birrerie e locali della città.

“Sottoscrivere il Manifesto – spiega Poggi – significa partecipare a un percorso di responsabilità sociale per promuovere tra i giovani stili di vita che riducano gli abusi di alcol, il consumo di altre sostanze pericolose e, quindi, i rischi connessi. Aderire vuol dire far parte di un circuito virtuoso che si propone di favorire il divertimento all’insegna del benessere per tutti, facendo convivere il divertimento con il rispetto per gli altri, il consumo responsabile di alcolici, la sicurezza per se stessi e per gli altri, il ritorno a casa senza rischi”.

Entro l’estate, inoltre, dell’Ufficio Politiche delle Sicurezze ha in programma di realizzare incontri rivolti a gestori e addetti di esercizi pubblici sugli effetti e le conseguenze di alcol e droghe sulla salute e la guida. Il percorso rientra nell’attività del protocollo Drugs on street che, oltre ai controlli stradali, prevede azioni formative, educative e di sensibilizzazione.

Di altro tenore sono invece gli incontri che il Comune sta organizzando assieme ai gestori dei locali per insegnare ai giovani avventori a preparare cocktail analcolici. L’obiettivo finale è, in ogni caso, coinvolgere tutti i soggetti che operano nei luoghi del divertimento ed entrano in contatto con i giovani della notte, affinché contribuiscano a incoraggiare comportamenti responsabili.

Sono finalizzate a sensibilizzare direttamente i giovani a evitare abuso di alcol e consumo di sostanze stupefacenti, le uscite che gli operatori di Buonalanotte ripetono due volte alla settimana in locali, discoteche, feste e birrerie di tutto il territorio provinciale. Il progetto regionale, che compie tredici anni, ha contattato 33 mila giovani e somministrato 27 mila alcol test, persuadendo sempre più ragazzi con un livello di alcolemia superiore al limite a ritornare a casa in sicurezza evitando comportamenti rischiosi per sé e gli altri. Per promuovere consapevolezza e responsabilità, Comune e gestori dei locali, hanno anche lanciato il progetto Bob che premia chi esce sobrio dal locale e accompagna a casa in auto gli amici.

Inoltre, sta dando ottimi risultati il DiscoTaxi, l’iniziativa promossa da Amministrazione comunale, Radio Taxi Cotamo e Silb nell’ambito del Manifesto della Notte responsabile, che consente di pagare tariffa ridotta per recarsi dal centro della città ai locali di Modena e provincia, e di usufruire di sconti per tornare a casa in taxi prenotando la corsa dalla discoteca. Per far fronte alle numerose richieste, Cotamo ha dovuto aumentare il numero di taxi notturni nei fine settimana.
Azioni