5 PER MILLE: ECCO I PROSSIMI ADEMPIMENTI

Posted on
Dopo la pubblicazione, il 14 maggio, dei soggetti che hanno presentato domanda di iscrizione per accedere al 5 per mille per l’esercizio finanziario 2013, ecco che cosa devono fare ora le associazioni di volontariato iscritte.

Entro il 20 maggio 2013 gli enti del volontariato e le associazioni sportive dilettantistiche possono chiedere la correzione di errori di iscrizione presenti negli elenchi pubblicati entro il 14 maggio 2013. La correzione può essere chiesta dal legale rappresentante dell’ente interessato – direttamente oppure mediante un proprio delegato – alla Direzione regionale dell’Agenzia nel cui ambito si trova la sede legale dell’ente.
Verificati gli eventuali errori, l’Agenzia pubblica, entro il 27 maggio successivo, una versione aggiornata dell’elenco degli enti del volontariato e delle associazioni sportive dilettantistiche.

I legali rappresentanti degli enti iscritti nell’elenco pubblicato devono spedire entro il 1° luglio 2013tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, alla Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate nel cui ambito si trova il domicilio fiscale dell’ente, una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai sensi dell’articolo 45 del DPR n. 445 del 2000, che attesta la persistenza dei requisiti che danno diritto all’iscrizione. In alternativa, la dichiarazione sostitutiva può essere inviata dagli interessati con la propria casella di posta elettronica certificata alla casella PEC delle predette Direzioni Regionali, riportando nell’oggetto “dichiarazione sostitutiva 5 per mille 2013” e allegando copia del modello di dichiarazione, ottenuta mediante scansione dell’originale compilato e sottoscritto dal rappresentante legale, nonché copia del documento di identità.
Questo è il modello di dichiarazione sostitutiva – pdf.
Alla dichiarazione deve essere allegata, a pena di decadenza, la fotocopia non autenticata di un documento valido di identità del sottoscrittore da cui sia visibile la firma.