LA SETTIMANA DELLA SICUREZZA 2013 È DEDICATA ALLA SICUREZZA DEL PEDONE

Posted on
A Modena, in distribuzione materiale informativo per studenti adulti e anziani. Rafforzati i controlli stradali da parte delle pattuglie della Polizia municipale

Più informazione nelle scuole e nelle case e maggiori controlli sulle strade. Questo l’impegno dell’Amministrazione comunale di Modena che ha aderito alla seconda settimana mondiale per la sicurezza stradale, in programma da oggi lunedì 6 sino a domenica 12 maggio. La settimana mondiale per la sicurezza è stata istituita dalle Nazioni Unite, con l’obiettivo di migliorare la situazione dei paesi che ne fanno parte e dimezzare nel decennio 2010-2020 il numero di vittime per incidente stradale.

La settimana della sicurezza 2013 è dedicata alla sicurezza del pedone. Tra le iniziative organizzate è prevista la distribuzione di materiale informativo contenente regole del Codice della strada e consigli utili per assumere comportamenti di auto tutela per evitare rischi, realizzato nell’ambito del programma comunale sicurezza stradale.

Il materiale è in distribuzione nelle scuole superiori e medie inferiori da parte di volontari dell’Associazione nazionale poliziotti in pensione (ANPS) e l’associazione dei volontari Vivere Sicuri. Lo stesso materiale sta raggiungendo anche la popolazione anziana attraverso le numerose associazioni, circoli, comitati anziani e sindacati pensionati.

Nella attività di sensibilizzazione prevista dalla settimana mondiale, con la collaborazione delle Circoscrizioni saranno coinvolti i bambini e genitori delle scuole elementari che aderiscono al progetto del pedibus “vado a scuola con gli amici”.

Durante tutta la settimana saranno altresì intensificati i controlli stradali da parte della Polizia municipale per il rispetto degli attraversamenti pedonali da parte degli automobilisti con l’impiego di 4 pattuglie nell’arco della giornata, che effettueranno i controlli nelle diverse zone della città.

Il pedone è uno dei soggetti più deboli fra le persone coinvolte in incidenti stradali. Il rischio di infortunio causato da investimento stradale è particolarmente alto per la popolazione anziana, più frequentemente coinvolta in incidenti stradali in qualità di pedone. A livello statistico mondiale una persona su quattro che muore negli incidenti stradali è un pedone: per un totale di 270mila morti ogni anno.

In Italia, dati Istat relativi al 2011, indicano 589 pedoni deceduti e 21103 feriti, pari al 7% del totale dei feriti.

A Modena, nel 2011 i pedoni feriti sono stati135 e 3 i deceduti. Nel 2012 è stata registrata una riduzione di feriti del 30% circa, con 93 pedoni feriti e 3 deceduti. Analizzando le cause del comportamento del pedone, nel 29% dei casi il pedone attraversava in passaggi pedonali non protetti (esempio: attraversava fuori dalle strisce pedonali)

Le iniziative rientrano, più in generale, nell’ambito programma comunale sicurezza stradale che prevede interventi e azioni finalizzate a sostenere e promuovere la mobilità sostenibile, anche in sicurezza.