MAURIZIO PIRAZZOLI NUOVO PRESIDENTE DELL’AVIS PROVINCIALE DI MODENA

Posted on
Il consiglio direttivo dell’Avis provinciale di Modena ha eletto, all’unanimità, Maurizio Pirazzoli quale nuovo presidente. L’elezione ha avuto luogo nella seduta di insediamento del nuovo organismo direttivo che si è svolta Mercoledì 17 Aprile. Con l’elezione del nuovo Presidente Provinciale, che succede a Maurizio Ferrari, si conclude un percorso intenso e partecipato che ha visto, nelle scorse settimane, tutte le AVIS comunali riunirsi a congresso e rinnovare le proprie cariche.

Maurizio Pirazzoli, modenese, 50 anni, è Dirigente dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia. Da sempre attivo nel terzo settore, ha ricoperto numerosi ruoli: Presidente Provinciale delle ACLI dal1993 al 1998, portavoce del Forum Provinciale del Terzo Settore, rappresentante del Centro Servizi per il Volontariato in seno al Consiglio della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena dal 2001 al 2009.

Dopo l’elezione, Pirazzoli ha dichiarato:
“Con entusiasmo, pur nella consapevolezza della enorme responsabilità che comporta la guida di una associazione tanto prestigiosa e nota, assumo la presidenza dell’AVIS provinciale modenese. L’entusiasmo discende dal fatto che ho iniziato a donare molti anni fa, non appena compiuti i 18 anni, nell’ambulatorio di mio padre, direttore sanitario dell’AVIS di San Prospero, mancato pochi giorni fa. E ad ogni donazione si è in me rafforzata la consapevolezza che stavo compiendo qualcosa di importante non solo perché, donando sangue, contribuivo a salvare una vita umana, ma anche perché ogni gesto volontario rafforza quel senso di comunità e solidarietà che sono alla base della convivenza civile e democratica. Il peso della responsabilità deriva, invece, dal fatto che l’AVIS è una radicata associazione, presente in tutti i comuni, fatta grande da volontari generosi e dirigenti di grande serietà, cui chiedo di restarmi a fianco per far sì che il mandato che sto per iniziare concorra a far crescere ulteriormente la nostra associazione e si rafforzino le donazioni. Abbiamo di fronte sfide difficili: un territorio fortemente segnato dal sisma che ha ancora bisogno della nostra testimonianza di solidarietà, un difficile percorso di accreditamento dei punti di raccolta e di prelievo, un piano regionale sangue nei confronti del quale non possiamo esimerci dall’esprimere severe critiche. Ma sono convinto che l’AVIS provinciale di Modena abbia le energie e le persone giuste per affrontare qualunque sfida”.

Il nuovo presidente sarà coadiuvato dai Vice presidenti Cristiano Terenziani ed Enrico Benetti; dalla segretaria Daniela Biagini e dal Tesoriere Giorgio Giuliani. Quali responsabili delle commissioni di lavoro sono poi stati indicati Fabio Campioli (Organizzazione e sviluppo), Paolo Serri (comunicazione), Giovanna Barbieri (Scuola), Enrico Piccinini (Tecnologie delle Informazioni), Gianni Benincasa (Protezione Civile), Elisa Borghi (Giovani).

Il patrimonio associativo che il nuovo consiglio dovrà gestire ed incrementare è di tutto rilievo; infatti l’Avis in provincia di Modena, conta al 31 dicembre 2012, 29.112 soci che hanno effettuato  52.693 donazioni. Grazie a tale disponibilità l’associazione è in grado di rispondere a tutte le esigenze delle strutture sanitarie della nostra provincia e di inviare oltre 2.000 unità di sangue all’anno nelle zone carenti extra regionali.