CITTADINANZA, UN’INIZIATIVA PER IL DIRITTO DEI MIGRANTI

Posted on
Sabato 16 marzo nel Palazzo comune cerimonia con i promotori della campagna “L’Italia sono anch’io”. Sarà consegnato il titolo di cittadino ad alcuni stranieri

Una iniziativa a sostegno dei diritti di cittadinanza per i cittadini migranti e per i figli dei cittadini stranieri nati in Italia. E’ quella in programma sabato 16 marzo alle 9 nella sala di Rappresentanza del Palazzo comunale in occasione del conferimento della cittadinanza ad alcuni cittadini stranieri che hanno maturato i requisiti. L’appuntamento trova ulteriore forza simbolica nella prossimità con la data del 17 marzo, proclamata di recente per legge “Giornata nazionale dell’Unità, della Costituzione, dell’Inno e della Bandiera”.

L’iniziativa, che rientra nell’ambito di azioni richieste dal Consiglio comunale con l’approvazione, nel febbraio 2012, di una mozione del Pd a sostegno della campagna di diritto alla cittadinanza “L’Italia sono anch’io”, vedrà il coinvolgimento delle 18 associazioni che hanno promosso la campagna in occasione del 150esimo anniversario dell’Unità nazionale.
L’appuntamento, che sarà aperto dal saluto della presidente del Consiglio comunale Caterina Liotti, vedrà intervenire il sindaco di Modena Giorgio Pighi e l’assessore all’Ambiente e Affari generali Simona Arletti. Alla consegna della cittadinanza ad alcuni cittadini stranieri seguirà un momento di saluto e saranno distribuiti confetti tricolore.

Le 18 associazioni promotrici sono: Acli, Arci, Asgi (Associazione studi giuridici sull’immigrazione) Caritas Italiana, Centro Astalli, Cgil, Cnca (Coordinamento nazionale comunità di accoglienza), Comitato 1° marzo, Emmaus Italia, Fcei (Federazione chiese evangeliche in Italia), Fondazione Migrantes, Libera, Lunaria, Il razzismo è una brutta storia, Rete G2 (Seconde generazioni), Terra del fuoco, Ugl Sei e l’editore Carlo Feltrinelli.