TERREMOTO IN EMILIA: GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE

Posted on
21 mila volontari intervenuti di cui 7mila emiliano romagnoli. Sono questi i numeri, che ci riempiono di orgoglio, relativi agli interventi di persone che si sono offerte volontarie sui territori colpiti dal sisma per portare aiuto alle popolazioni colpite, un impegno messo in campo pari a circa 200mila giornate/uomo. Per dire grazie a tutti loro, sabato, la Regione, organizza una festa speciale.

Di Chiara Tassi

Un modo per ringraziare tutti quelli che, vicini o lontani che fossero, sono intervenuti per aiutarci fin dai primi momenti dell’emergenza, ma anche un modo per ripercorrere -partendo dalla voce dei protagonisti diretti e con l’ausilio di immagini e video- le tappe più significative dell’intervento del sistema nazionale regionale e locale di Protezione civile -dall’immediata mobilitazione dei soccorsi all’allestimento e la gestione dei campi di assistenza fino alle misure intraprese per la ricostruzione e la ripresa nelle province colpite. Sarà tutto questo “Una giornata per dire grazie”, un momento di incontro tra le istituzioni e gli operatori e i volontari della Protezione civile intervenuti durante l’emergenza terremoto, quel sisma che nel maggio dello scorso anno ha provocato 28 morti e 397 feriti e prodotto danni in 57 Comuni.

L’appuntamento è per sabato 9 marzo al Palazzo dello sport “PalaDozza” di Bologna (dalle 9.45 alle 13).

“Nel pieno del lavoro per la ricostruzione desideriamo esprimere il ringraziamento delle istituzioni per la capacità organizzativa, l’impegno e la significativa prova di solidarietà e professionalità dimostrata all’Emilia ferita” sottolinea l’assessore alla Difesa del suolo e protezione civile Paola Gazzolo che parteciperà alla manifestazione insieme al presidente della Regione Emilia-Romagna Vasco Errani, al capo Dipartimento nazionale della Protezione civile Franco Gabrielli, al direttore dell’Agenzia regionale di Protezione civile Maurizio Mainetti e ai rappresentanti di tutte le componenti del sistema nazionale integrato di Protezione civile.

La manifestazione sarà trasmessa in diretta web sul portale della Regione Emilia-Romagna e sarà messa in onda in contemporanea anche sui canali televisivi di Nuovarete, Canale 24, Telestense ed E’Tv, mentre Teleradiocittà riproporrà la mattinata domenica 10 marzo (dalle 10 alle 12) oltre a trasmetterla in diretta sabato sia sul sito http://www.trc.mo.it  sia sul portale dell’economia www.viaemilianet.it.