IL TERZO SETTORE DOPO LE ELEZIONI

Al di la dell’ingovernabilità che sembra caratterizzare il nuovo Governo, il Terzo Settore guarda positivamente alla presenza, tra i neoeletti onorevoli, di una decina di candidati provenienti proprio dal mondo del terzo settore: un segnale, e una scommessa, positive.

E’ questo, in sintesi, in messaggio che ha voluto lanciare Pietro Barbieri, portavoce del Forum del Terzo Settore.

“Tra i candidati eletti -prosegue Barbieri- ci sono esponenti di spicco dell’associazionismo, della cooperazione e del volontariato che potranno portare nel nuovo Parlamento il valore aggiunto della loro esperienza su temi sociali, ambientali, culturali. La loro nomina rappresenta un riconoscimento del ruolo che il terzo settore può giocare come motore di sviluppo, nel rinnovamento della classe dirigente e del modo di intendere l’amministrazione della cosa pubblica, ma anche come importante e auspicabile apertura alle tematiche sociali fino ad oggi escluse dall’agenda politica”.

“Tra le priorità che chiediamo al nuovo Parlamento -conclude Barbieri- certamente la questione sociale, come indicato dalle quattro parole d’ordine contenute nel nostro Appello: coesione, sviluppo, equità e legislazione per il terzo settore”.

Ma chi sono i neoeletti che siederanno dalla prossima legislatura al Senato e alla Camera? Vediamo i nomi…

AL SENATO:
Andrea Olivero (Scelta civica per Monti), ex portavoce del Forum nazionale del terzo settore ed ex presidente Acli
Luigi Marino (Scelta civica per Monti), presidente Confcooperative
Roberto Cociancich (PD); presidente mondiale Scout cattolici
Emma Fattorini (PD), Comunità di S.Egidio

ALLA CAMERA DEI DEPUTATI:
Edoardo Patriarca (PD), presidente del Centro nazionale per il volontariato e dell’Istituto italiano della donazione
Bruno Molea (Scelta civica per Monti), presidente Aics
Filippo Fossati (PD), presidente Uisp
Paolo Beni (PD) presidente Arci
Laura Boldrini (Sel), portavoce dell’Unhcr in Italia
Flavia Piccoli Nardelli (PD), segretario generale dell’Istituto Luigi Sturzo
Ilaria Buitoni Borletti (Scelta civica per Monti), presidente di Fai
Mario Marazziti (Scelta civica per Monti), portavoce della Comunità di Sant’Egidio
Mario Sberna (Scelta civica per Monti) ex presidente Associazione famiglie numerose.