LA CRISI NON FERMA IL VOLONTARIATO D’IMPRESA

Posted on
Il Volontariato d’Impresa è un progetto in cui l’impresa incoraggia, supporta o organizza la partecipazione attiva e concreta del proprio personale alla vita della comunità locale o a sostegno di organizzazioni non profit durante l’orario di lavoro.

Ciò si può realizzare attraverso la messa a disposizione di competenze specifiche e trasferimento di know-how; il distacco temporaneo del personale a supporto di progetti delle organizzazioni nonprofit; la partecipazione a eventi locali (es: raccolta fondi, interventi sull’ambiente…); l’organizzazione della “Giornata del volontariato aziendale” a supporto di una o più organizzazioni nonprofit; il supporto a programmi educativi nelle scuole; la partecipazione a programmi educativi verso l’intera cittadinanza organizzati dalle istituzioni locali.

Queste sono le linee guida contenute in “Volontariato d’impresa: una guida pratica per la collaborazione tra profit e non profit”, titolo del vademecum presentato in questi giorni  a Milano, esito di un percorso durato due anni che ha coinvolto Fondazione Sodalitas, Ciessevi e Cergas Bocconi.

Sono cinque le fasi individuate nella ricerca che un’iniziativa di volontariato d’impresa deve rispettare per essere efficace e di successo:

Pianificazione: la scelta di impegnarsi nel volontariato d’impresa deve essere inclusa nella strategia di Responsabilità Sociale dell’azienda, e i contenuti di ogni iniziativa concretamente realizzata devono esprimere un forte grado di coerenza con gli obiettivi strategici
Programmazione: azienda e ONP devono mettere a fuoco insieme e condividere l’impatto atteso dalla partnership di volontariato d’impresa, e definire accuratamente le risorse (economiche e umane) necessarie per il successo dell’iniziativa
Realizzazione: il monitoraggio deve essere continuo e tempestivo, per assicurare il rispetto dei tempi e il raggiungimento degli obiettivi, e decidere per tempo le correzioni opportune
Valutazione: valutare un’iniziativa di volontariato aziendale significa identificare i beneficiari dell’iniziativa e misurare il valore generato su di loro
Project management e Comunicazione: filo rosso di tutta l’attività, la comunicazione del progetto va indirizzata sia all’interno dell’impresa e dell’organizzazione che all’esterno, predisponendo il più possibile azioni congiunte di cui condividere risultati e feedback.

In Italia, nonstante la crisi economica, l’11% delle aziende pratica attivamente il volontariato d’impresa e il 24% promuove raccolte fondi interne da destinare alle organizzazioni non profit

Nella Guida sono state analizzate le cinque fasi con riferimenti a 11 imprese e 17 ONP coinvolte, ma lo studio rimane aperto e pronto a coinvolgere nuove aziende e associazioni

Per ulteriori informazioni e consultare la ricerca clicca qui