1°DICEMBRE GIORNATA MONDIALE PER LA LOTTA ALL’AIDS: LA SITUAZIONE A MODENA

Dal report annuale 2011 realizzato dall’Osservatorio provinciale sull’infezione HIV, gestito da Azienda USL e Azienda Ospedaliero – Universitaria Policlinico di Modena, emerge che sono 57 i nuovi casi di infezione notificati in provincia di Modena nel 2011, la trasmissione per via sessuale risulta di gran lunga la prevalente, si conferma l’aumento dell’età delle persone che contraggono il virus e la circostanza che il contagio riguarda soprattutto gli eterosessuali, non più solo determinate categorie che un tempo venivano definite “a rischio”.

Le caratteristiche del contagio si sono modificate notevolmente in questi ultimi anni. C’è stata una forte diminuzione del numero dei casi di infezione fino alla fine degli anni novanta, a cui ha fatto seguito un trend sostanzialmente stabile. L’Hiv è ora da considerare una malattia sessualmente trasmessa. C’è stato un progressivo aumento dell’età al momento della segnalazione: si è passati da un’età media di 23 anni per gli uomini e 22 per le donne nel 1985, a 43 e 39 anni nel 2011. La classe d’età più interessata è quella fra i 30 e i 49 anni, seguita da quella sotto i 30 anni. In lento aumento, anche se ancora con valori inferiori, il tasso delle persone con più di 50 anni. Nel 2011 sono stati segnalati al Centro Operativo AIDS (COA) dell’Istituto Superiore di Sanità 11 casi di Aids in residenti della provincia di Modena. Dal 1985 al 2011 i casi di AIDS notificati in residenti sono stati 735.

Anche quest’anno, il 1° dicembre, giornata mondiale per la lotta all’Aids, in provincia di Modena è previsto un ricco programma di iniziative che rientrano nella programmazione 2012 della Commissione Interaziendale Aids. Le iniziative hanno l’obiettivo di tenere alta l’attenzione sulla prevenzione. “In una storia d’amore la tua storia ti accompagna sempre. Tieni fuori l’Aids” continua ad essere lo slogan, tratto dalla campagna di sensibilizzazione che la Regione Emilia-Romagna promuove dal 2007, che accompagna gli appuntamenti di questi giorni: diffusione di materiale informativo nelle scuole e nei servizi sanitari, serate a tema, incontri dedicati nelle scuole, distribuzione di profilattici e sconti sul prezzo vendita. Tutto questo grazie al coinvolgimento dei numerosi soggetti che, a vario titolo, compongono la rete della prevenzione e della lotta all’Aids nella nostra provincia.

Per consultare il calendario completo delle iniziative previste il 1 dicembre 2012 in provincia di Modena clicca qui

Fonte: www.saluter.it