COOPERAZIONE: LA LEZIONE DI STEFANO ZAMAGNI

Pluralismo economico, distribuzione delle ricchezze e una società che si fa carico dei cittadini sono le ragioni per cui oggi abbiamo bisogno del modello cooperativo: ecco cosa ne pensa l’economista Stefano Zamagni. La certezza che la democrazia per esistere ha bisogno di pluralismo economico; l’aumento scandaloso delle diseguaglianze e la necessità di transitare da un modello di welfare state a uno di welfare society, dove la società nella sua interezza si fa carico dei cittadini. Su questi tre pilastri si reggono oggi le ragioni della cooperazione. Lo ha detto chiaramente il professor Stefano Zamagni, docente di Economia politica dell’Università di

IN REGIONE SI FA IL PUNTO SULL’ASSOCIAZIONISMO

Identità, partecipazione, socialità. Questi i temi al centro della seconda conferenza regionale dell’associazionismo di promozione sociale, che si terrà a Bologna domani, sabato 1° dicembre, dalle 9.30 alle 13.30, presso la “Sala Conferenze A”, Terza Torre della Regione Emilia Romagna (viale della Fiera, 8). Obiettivo dell’iniziativa è coinvolgere associazioni, soci, cittadini, per promuovere un confronto ampio e partecipato sul contributo che le associazioni di promozione sociale (Aps) offrono al nostro sistema di welfare e alla costruzione e mantenimento di una società civile, coesa, inclusiva e solidale. L’appuntamento sarà occasione per approfondire e condividere le tematiche emerse negli incontri e nei

1°DICEMBRE GIORNATA MONDIALE PER LA LOTTA ALL’AIDS: LA SITUAZIONE A MODENA

Dal report annuale 2011 realizzato dall’Osservatorio provinciale sull’infezione HIV, gestito da Azienda USL e Azienda Ospedaliero – Universitaria Policlinico di Modena, emerge che sono 57 i nuovi casi di infezione notificati in provincia di Modena nel 2011, la trasmissione per via sessuale risulta di gran lunga la prevalente, si conferma l’aumento dell’età delle persone che contraggono il virus e la circostanza che il contagio riguarda soprattutto gli eterosessuali, non più solo determinate categorie che un tempo venivano definite “a rischio”. Le caratteristiche del contagio si sono modificate notevolmente in questi ultimi anni. C’è stata una forte diminuzione del numero dei

A MODENA UNA MOSTRA INTERATTIVA PER SPERIMENTARE LA VITA IN CARCERE

Farsi fotografare, lasciare le impronte digitali, depositare le borse all’ingresso per sperimentare concretamente l’esperienza detentiva: questo ed altro sarà possibile dal 7 al 9 dicembre a Modena partecipando alla mostra interattiva sul carcere “Extrema Ratio” ospitata in città da Porta Aperta. di Laura Solieri Il Centro di accoglienza Porta Aperta, in collaborazione con la Caritas modenese, il Csi Modena e il Csi Volontariato, dal 7 al 9 dicembre 2012 ospita a Modena nella chiesa di San Giovanni Battista (via Emilia Centro vicino a Piazza Matteotti) la mostra interattiva “Extrema Ratio”, ideata dalla Caritas Ambrosiana e dedicata al tema del carcere. La

QUEST’ANNO FAI UN REGALO RISPETTANDO L’AMBIENTE E FACENDO DEL BENE AGLI ALTRI

Acquistando un regalo presso i centri di raccolta e distribuzione della Caritas L’Arca (Strada Cimitero San Cataldo 117 Modena), Recuperandia (via Montecassino 10/h Carpi) e Nuovamente (via Mazzacurati 16, Reggio Emilia), farai un regalo rispettoso dell’ambiente e utile per la comunità Acquistando un regalo pressi questi centri della Caritas riceverai in cambio un biglietto che informerà te e le persona a cui destinerai il tuo dono che grazie ai soldi che spenderai per acquistarlo, a Modena, Carpi e Sassuolo, tramite questi centri, sarà possibile offrire piccole opportunità lavorative a persone svantaggiate, avviare un laboratorio di sartoria creativa per donne straniere, salvaguardare l’ambiente recuperando materiale che andrebbe