L’ASSOCIAZIONE PROGETTO CHERNOBYL CAVEZZO MEDOLLA NON SI FERMA

Nonostante le avversità e le difficoltà del momento, conseguenti al terremoto, l’associazione Progetto Chernobyl Cavezzo Medolla  ha deciso di portare avanti  l’ospitalità dei bambini russi che durante tutto il mese di settembre saranno ospiti in Italia.

di Laura Solieri

“A differenza degli anni passati durante i quali i minori venivano ospitati da famiglie dei Comuni di Cavezzo, Medolla e Mirandola, quest’anno i bimbi saranno ospitati – per tutto il mese – presso il centro Eurocamp di Cesenatico che gratuitamente ha messo a disposizione lo spazio” spiega il tesoriere dell’associazione Paolo Roncaglia.

I bimbi sono 12, sei maschi e sei femmine, e sono arrivati il 2 settembre e rimarrano a Cesenatico, in questa bellissima struttura che si affaccia direttamente sul mare, insieme alla loro accompagnatrice fino al 30 settembre.

“I bimbi, nonostante il cambio di location, saranno ugualmente sottoposti a visite mediche -pediatrica, eco, oculistica ed odontoiatrica, frequenteranno la scuola e tutto grazie alla disponibilità delle stutture operanti su quel territorio. Tante altre associazioni e comitati si sono messi a disposizione per aiutarci materialmente ed economicamente, senza dimenticare i volontari e soci che presteranno la loro opera come sempre gratuitamente ed a loro spese. Malgrado il momento difficile – conclude Roncaglia – siamo molto contenti di poter continuare ad aiutare chi sicuramente è più sfortunato di noi”.