APPELLO AVIS: MANCA SANGUE, DONAZIONI SOTTO DI 1600 SACCHE

Posted on
L’appello arriva dal presidente della sede Avis di Sassuolo, Stefano Tosi, ma la situazione d’emergenza riguarda l’intero territorio provinciale: tra ferie estive e i problemi nella bassa (con sedi chiuse e donatori in trasferta a causa del terremoto) il bisogno di sangue ha raggiunto, in questa calda estate del 2012, livelli record.

di Chiara Tassi

In estate aumenta, come sempre, il fabbisogno di sangue nella nostra regione per l’elevato numero di turisti richiamati dalle luci della Riviera Romagnola. Ma quest’anno c’è una necessità in più: il terremoto che ha colpito la bassa modenese alla fine di maggio ha provocato un crollo delle donazioni a causa della difficoltà, per i donatori delle zone al centro del cratere, di raggiungere la propria sede Avis di riferimento: 14 infatti quelle chiuse nella bassa, con il 25% dei donatori della provincia impossibilitati a donare sangue o plasma per la difficoltà di raggiungere un’altra sede. Numeri che hanno fatto crollare di 1600 unità le sacche di sangue disponibili, a fine giugno.

Stefano Tosi, presidente dell’Avis di Sassuolo ed il primo a prendere carta e penna per lanciare un appello ai donatori ma non solo: <<A chi è già donatore chiedo che si attivi per effettuare al più presto una donazione, ovviamente rispettando il proprio calendario. Chi invece ancora non è donatore può fare riferimento alla sede Avis più vicina per iniziare l’iter che in un mese gli consentirà poi di donare>>.

Grazie alle informazioni forniteci dall’Avis provinciale di Modena, poi, vi riportiamo qui l’elenco aggiornato della situazione relativa alle diverse sedi della Bassa lesionate dal sisma:
– Carpi: la sede è ancora chiusa, le donazioni vengono effettuate presso l’Avis di Soliera
– Novi: le donazioni vengono effettuate nel container sanitario presso il Campo gestito dalla Protezione Civile
– Cavezzo: le donazioni vengono effettuate in un’auto-emoteca ma la sede sarà riaperta a breve
– Concordia: le donazioni vengono effettuate presso la sede Avis di San Possidonio ma entro la fine di settembre verrà allestito a Concordia un container per le donazioni
– Finale Emilia: le donazioni vengono effettuate in un’auto-emoteca
– Massa Finalese: la sede è stata dichiarata agibile e risprirà la prossima settimana (al prossimo turno di prelievo)
– Medolla: le donazioni vengono effettuate nel container sanitario presso il Campo gestito dalla Protezione Civile
– Mirandola: attualmente le donazioni vengono effettuate in un’auto-emoteca, ma a partire dal 15/30 settembre riaprirà la sede Avis presso l’Ospedale di Mirandola
– S. Prospero: le donazioni vengono effettuate nel container sanitario presso il Campo di Medolla gestito dalla Protezione Civile

Per maggiori informazioni:
AVIS – Sede provinciale:
Via Livio Borri, 40 – Modena – Tel. 059 3684911
AVIS Comunale Sassuolo:
Via 28 Settembre 1943, 94 – Sassuolo – Tel 0536/81.26.74

per altre info clicca qui