TERREMOTO: NEL PASSAGGIO DA DECRETO A LEGGE ARRIVANO AIUTI ANCHE AL NON PROFIT

Posted on
Con la conversione in legge del Dl 74/2012 i contributi per la ricostruzione sono stati estesi anche agli enti che, a causa del terremoto, hanno dovuto interrompere per un periodo la propria attività.

di Chiara Tassi

La conversione in legge del decreto “Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici” ha rideterminato le cotegorie beneficiarie dei contributi pubblici, includendo tra queste anche gli enti non commerciali, i servizi pubblici e organizzazioni, fondazioni o associazioni con esclusivo fine solidaristico o sindacale aventi sede o unità produttive nei comuni interessati dal sisma che abbiano subito gravi danni a scorte e beni mobili strumentali all’attività di loro proprietà.

Al momento manca un’ordinanza che disciplini la materia – quindi non è stato ancora, in sostanza, individuato il soggetto istituzionale cui presentare la perizia giurata- ma tutti gli aggiornamenti sulla questione dovrebbero -il condizionale è d’obbligo- essere publicati sul sito dedicato della Regione Emilia-Romagna (clicca qui per raggiungerlo).