MICROCREDITO PER L’EMERGENZA SISMA

Posted on
A seguito del terremoto che ha colpito il modenese, il progetto di microcredito della Fondazione Casa del Volontariato di Carpi può rappresentare un piccolo ma utile strumento per le necessità della popolazione

Dopo i ripetuti eventi sismici che hanno colpito anche il territorio della Provincia di Modena, sono numerosi gli interventi, grandi e piccoli, che nelle prossime settimane e mesi i cittadini si troveranno a dover approntare per ritornare ad una parvenza di normalità.
Se, a tal proposito, gli aiuti e i compiti più importanti sono svolti da Istituzioni e dalla Protezione civile, anche il progetto di microcredito sociale Avere credito, promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi in collaborazione con Banca Popolare dell’Emilia Romagna e gestito dalla segreteria tecnica della Fondazione Casa del Volontariato, può contribuire a candidarsi per essere un piccolo ma utile strumento per rispondere alle tante minute ma importanti necessità causate dal sisma.

Il microcredito sociale infatti – oltre a rispondere ad esigenze collegate all’abitazione, alla tutela della salute, allo studio – può essere utilizzato per fronteggiare eventi critici ed imprevisti. E cosa c’è di più critico ed imprevisto del terremoto che ha colpito le nostre zone?

Ricordiamo che il microcredito sociale, oltre ad essere emesso attraverso una procedura rapida e trasparente, consta di un prestito il cui importo massimo non può superare i 4000 euro, ad un tasso di interesse minimo, pari al 4%. Non vi sono inoltre costri aggiuntivi da spese d’istruttoria e commissioni da rate. Chi accede al prestito, rivolto ai residenti nei Comuni di Carpi, Novi di Modena e Soliera, dovrà essere affiancato da un tutor morale che potrà aiutarlo a risolvere gli eventuali problemi che possano emergere durante il periodo di restituzione. Le esigenze andranno comunque documentate e la richiesta finalizzata.

“Anche una piccola cifra come questa – dichiara il Presidente della Fondazione Casa del Volontariato Lamberto Menozzi – può servire per svolgere quei piccoli lavori di riparazione delle abitazioni, piuttosto che del mobilio o della vettura eventualmente danneggiate dal sisma, oppure per l’acquisto di tende e materiale necessario per soggiornare per qualche tempo in modo il quanto più confortevole possibile all’aperto. Invitiamo quindi coloro che ne ravvisassero l’utilità, a rivolgersi agli sportelli preposti”.

Per ulteriori informazioni e la raccolta delle domande è possibile rivolgersi agli uffici della Cooperativa sociale Il Mantello e del Coordinamento Centro Sociali ANCESCAO, presenti presso la Casa del Volontariato in Via Peruzzi 22 a Carpi, oppure consultando la sezione Avere Credito del sito internet all’indirizzo www.casavolontariato.org.