5 PER MILLE: PAGAMENTI PIÙ RAPIDI CON IL CONTO CORRENTE

Posted on
Per l’annualità 2009 risultano ad oggi molti i soggetti che non hanno comunicato le coordinate bancarie/postali alla Agenzia delle Entrate. In questi casi è il Ministero del Lavoro, indipendentemente dall’importo, che procederà direttamente al pagamento.

Per ricevere l’erogazione è necessario fornire al Ministero;
– i riferimenti dell’associazione: contatto telefonico e/o indirizzo e-mail ed eventuale IBAN;
– oppure, in caso di assenza di conto corrente dell’associazione, i riferimenti del legale rappresentante: contatto telefonico e/o e-mail ed eventuale IBAN. Il legale rappresentante potrà altresì ricevere la somma in contanti.

La comunicazione dei dati va inviata al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, Direzione Generale Terzo Settore, Divisione I^, Via Fornovo 8, 00192 Roma; eventualmente anticipati via mail Oggetto: elenchi no IBAN 2009 a cgeremia@lavoro.gov.it e gstantachiara@lavoro.gov.it.

Erogazione del 5 per mille 2010: coordinate bancarie/postali
Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali procede direttamente al pagamento dei soggetti beneficiari di somme superiori ai 500.000,00 euro. L’Agenzia delle Entrate provvede al pagamento delle somme ai soggetti che hanno inviato alla stessa Agenzia le coordinate bancario/postali.

Per le Associazioni con importi superiori ai 1.000 euro è infatti obbligatorio in base all’art. 12 comma 1 D.L. 6.12.2011 n. 201 convertito in legge 22.12.2011 n. 214 e successive modifiche, detenere un conto corrente bancario /postale per poter avere le somme spettanti.

Per i soggetti che sono beneficiari di cifre inferiori ai 1.000 euro, è possibile comunque comunicare le coordinate bancarie /postali per consentire che il pagamento venga effettuato direttamente dall’Agenzia delle Entrate.

I dati comunicati possono essere aggiornati, modificati o annullati via internet o presso un ufficio dcll’Agenzia delle Entrate.