L’IMMIGRAZIONE STRANIERA IN EMILIA-ROMAGNA: PUBBLICATI I DATI 2010

Posted on

Nel corso del 2010 la popolazione straniera residente ha raggiunto le 500.585 unità, pari al 11,3% della popolazione; i bambini stranieri rappresentano il 14% degli iscritti nelle scuole della regione. Il mercato del lavoro ha risentito della grave crisi economica e gli immigrati sono risultati fortemente coinvolti con un tasso di disoccupazione del 12,6%. Significativo il gettito contributivo (800 milioni di euro) e fiscale (450 milioni di euro) dei lavoratori stranieri. Sono solo alcuni dei dati che emergono dal rapporto annuale su “L’immigrazione straniera in Emilia-Romagna. Dati 2010”. Nel volume vengono anche esaminati gli interventi volti a integrare i cittadini

ANNO EUROPEO DELL’INVECCHIAMENTO ATTIVO. LE INIZIATIVE REGIONALI

Posted on

In occasione dell’anno europeo l’impegno a 360 gradi della Regione per informare e valorizzare il ruolo degli over 65. In occasione dell’Anno europeo dell’invecchiamento attivo la Regione ha dato il via, il 9 maggio, ad una campagna di comunicazione per informare la popolazione anziana sulle attività che la riguardano, facilitare l’accesso ai servizi tramite vari strumenti, anche telematici, e creare nuove forme di scambio e di comunicazione tra anziani, giovani e istituzioni, incoraggiando anche i media a promuovere la consapevolezza degli aspetti positivi dell’invecchiamento e del valore degli anziani nella società. L’obiettivo è mettere in luce e sostenere il contributo

SANATORIA PER IRREGOLARITÀ SUI VECCHI 5 PER MILLE

Posted on

E’ stato pubblicato (GU n. 98 di venerdì 27/04) un DPCM di proroga dei termini per le edizioni del 5 per mille 2009, 2010 e 2011 rivolto a quelle associazioni che avevano provveduto all’invio telematico, ma fuori tempo massimo. Gli effetti della proroga si possono così riassumere: – per il 2009, è possibile per gli enti del “volontariato” (Onlus, APS, Fondazioni e associazioni riconosciute) integrare la documentazione già inviata in passato (non importa se nei termini giusti). – per il 2010 e il 2011, è possibile per gli enti del “volontariato” (Onlus, APS, Fondazioni e associazioni riconosciute) integrare la documentazione

SALUTE MENTALE: È NATO IL COORDINAMENTO NAZIONALE. ANCHE UN’ODV DI MODENA TRA I FONDATORI

Posted on

Si è costituito lo scorso aprile, nel corso della V conferenza della Rete Toscana Utenti Salute Mentale, riunitasi in forma allargata alle realtà di molte altre regioni, il Coordinamento Nazionale Utenti Salute Mentale. “E’ ormai matura l’esigenza di una rappresentanza nazionale autonoma degli utenti della salute mentale -si legge nel documento fondativo del Coordinamento -capace di rappresentare chi vive in prima persona tali problematiche e le connesse esigenze di cura e costruzione di percorsi di inclusione sociale”, nella direzione di spostare il centro dell’attenzione sulle persone, sui loro bisogni e desideri, rispetto all’attuale centralità delle cure, delle tecniche, delle priorità

MANGIARE IN SALUTE: ORA UN SITO SPIEGA COME

Posted on

Ricette per stare bene o per cucinare con quello che c’e’ in dispensa, con un occhio alla salute e uno al palato. Si chiama “Sana cucina”  il sito creato dalla sezione di Bologna della Uildm (Unione italiana lotta alla distrofia muscolare) per offrire risposte a chi cerca informazioni e ricette per un’alimentazione equilibrata, gustosa e soprattutto adatta a prevenire danni alla salute o a contribuire alla cura di patologie. Creato con il sostegno della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e con la collaborazione di una equipe composta da operatori e volontari della Uildm, neuropsichiatri, dietologi e nutrizionisti dell’Ospedale

TRA IL DIRE E IL FARE: SPORTELLO DI ASCOLTO DIETISTA-PSICOLOGO

Posted on

Dal 2 Maggio è attivo, su progetto di AIC Emilia Romagna, uno sportello di ascolto dietista e psicologo per fornire supporto e aiuto al celiaco su argomenti che richiedono competenza e completezza. Lo sportello dietista ha l’obiettivo di migliorare la compliance alla dieta senza glutine e sarà dedicato: – alla conoscenza della dieta senza glutine – a fornire indicazioni sulla corretta lettura delle etichette per il riconoscimento degli ingredienti e prodotti idonei (normative) – all’aiuto nell’utilizzo degli strumenti messi a disposizione da AIC (Prontuario Alimenti, Marchio Spiga Barrata, pagine dedicate sito internet) alla dieta senza glutine fuori casa. Lo sportello