5 PER MILLE: NESSUNA NOTIZIA SUL 2010

Posted on
A fine maggio termineranno di essere pagate le annate 2008 e 2009, ma il 5 per mille 2010 è avvolto dal mistero: non si conoscono né ammessi, né esclusi, né tanto meno gli importi.

I pagamenti che ancora mancano relative agli anni 2008 e 2009 riguardano quei beneficiari che esclusi in un primo momento, sono stati poi riammessi in seguito ad istruttorie che ne hanno certificato i requisiti.
Per quanto riguarda il 2010, invece, ancora non si hanno notizie ufficiali: a due anni di distanza la Direzione Generale per il volontariato, l’associazionismo e le formazioni sociali è ancora in attesa degli elenchi dall’Agenzia delle Entrate. Ma, assicura il direttore generale Danilo Festa <<I fondi ci sono, appena avremo notizie partiranno i bonifici>>.

E a farne le spese sono come sempre le associazioni, costrette ad inserire a bilancio presunte entrate derivanti dal 5 per mille datati e anticipare fondi per progetti che non è certo quando e se rientreranno.

Intanto però nel mondo della politica qualcosa sembra muoversi: il 20 marzo scorso l’Intergruppo per la sussidiarietà ha presentato un emendamento al decreto fiscale, obiettivo stabilizzare il 5 per mille.