DIRITTI: AL VIA LA COLLABORAZIONE CON IL DIFENSORE CIVICO

Posted on
Al via da questa settimana la collaborazione tra VolontariaMO e Difensore civico: periodicamente vi daremo aggiornati su tutto quello che c’è da sapere sulla tutela dei diritti dei cittadini.

Sanità e scuola, trasporti e pensioni, utenze di casa e decisioni della pubblica amministrazione. Quando in settori come questi si riscontrano ritardi, silenzi, incomprensioni o chiusure, o quando viene vietato l’accesso ad atti pubblici di legittimo interesse, c’è una cosa molto semplice che ogni cittadino può fare: rivolgersi al Difensore civico regionale o provinciale.

Fino al 2010 era presente anche la figura del Difensore civico comunale, competente per i problemi nei rapporti con le rispettive amministrazioni comunali. A seguito dell’entrata in vigore della Finanziaria 2010 (legge 23 dicembre 2009 n.191) tale figura è stata soppressa.

Nel modenese è ancora presente il Difensore civico del comune di Fiorano Modenese, mentre i Comuni dell’Unione Terre d’Argine si sono convenzionati tra loro per mantenere un proprio difensore civico (come da possibilità prevista per legge).

Modena è poi tra le poche Province dell’Emilia Romagna ad avere nominato un difensore civico, convenzionato con diversi Comuni: Bastiglia, Bomporto, Castelfranco Emilia, Comunità Montana Del Frignano e Comuni associati, Formigine, Frassinoro, Modena, Montefiorino, Nonantola, Novi, Ravarino, Secchia, Vignola, Zocca. Altri si stanno convenzionando.
A lui è possibile rivolgersi per tutti i problemi nei rapporti con i Comuni elencati, la Provincia e i gestori dei servizi comunali.

Ci sono casi invece per i quali è necessario rivolgersi al Difensore civico regionale: tutte le controversie con la Regione, con enti pubblici o gestori di servizi, quali AUSL, ACER, Ospedali, Consorzi di bonifica, trasporti pubblici, INPS, Diritto allo studio, Scuole, Università, INPS, INPDAP, Camere di Commercio, ENEL, ANAS, Poste, INAIL, Italgas, ENI, ACI…
Il Difensore regionale ha competenza anche sulle controversie con le amministrazioni comunali non convenzionate con la Provincia.
Al Difensore civico non possono essere sottoposte questioni che riguardano la magistratura, il lavoro, le forze dell’ordine e l’esercito, e naturalmente tutti i conflitti tra privati.
Tutti, singoli o associazioni, possono rivolgersi gratuitamente al suo ufficio. Il Difensore esamina le richieste dei cittadini ed esprime pareri motivati che, nella stragrande maggioranza dei casi, vengono applicati.
Nella Regione Emilia-Romagna il Difensore è un organo autonomo e indipendente (art. 70 dello Statuto regionale) istituito nel 1995 per tutelare i diritti dei cittadini di fronte agli enti e ai servizi pubblici. Il suo intervento è disciplinato dalla legge regionale n. 25/2003.

Per rivolgersi al Difensore civico Regione Emilia-Romagna:
Ufficio del Difensore civico Regione Emilia-Romagna
Viale Aldo Moro, 44 – 40127 Bologna
Tel. 051 527.63.82 – Fax: 051 527.63.83
e-mail: difensorecivico@regione.emilia-romagna.it
Numero verde: 800 51.55.05 (solo da rete fissa)
Orario di ricevimento
da lun. a ven. dalle 9,30 alle 12,30.
lun. e mer. dalle 14,30 alle 16,30

Per rivolgersi al Difensore civico territoriale (Provincia di Modena e Comuni convenzionati):
Provincia di Modena
viale Martiri della Libertà 34 – Modena
tel. 059 209260
e-mail: difensore.civico@provincia.modena.it

Per rivolgersi al Difensore civico dei Comuni dell’Unione Terre d’Argine:
Comune di Carpi
Corso Alberto Pio n. 91 – Carpi
Tel. 059/649788
e-mail: difensore.civico@terredargine.it

Per rivolgersi al Difensore civico del Comune di Fiorano Modenese:
Segreteria difensore civico – Comune di Fiorano Modenese
Tel. 0536/833239
e-mail: difensorecivico@fiorano.it

Scarica il libretto universale, che approfondisce le informazioni sul difensore regionale cliccando qui