FONDAZIONE: TAGLIO DEI FONDI MA IL SOCIALE RIMANE LA PRIORITÀ

Posted on
Approvato venerdì pomeriggio dal Consiglio di indirizzo il “documento previsionale” della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena. Quasi dimezzati i contributi, che passano da 28 a 18.550.000 euro. Oltre 9 milioni (48.8%) al sociale.

Dopo i tagli la precedenza è sul welfare: questa, in sintesi, la linea di insirizzo della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena per il prossimo anno. <<La difficile situazione dei mercati finanziari e i risultati economici negativi del gruppo bancario di riferimento -spiegano in Findazione- nell’anno in corso hanno inevitabili conseguenze sui ricavi e le erogazioni previste per il 2012>>. Ma la priorità rimane il sociale: a questo settore, infatti, la Fondazione destinerà il prossimo anno 9.060.000 euro. Riflettori puntati sui progetti di contrasto alle situazioni di vulnerabilità sociale con un occhio alle categorie più deboli. Per l’assistenza agli anziani si sosterranno progetti che contrastino la non autosufficienza, oltre a iniziative sul benessere psico-fisico di adolescenti e giovani e a supporto della scuola. Finanziamenti anche per l’integrazione sociale degli immigrati, l’housing sociale e le piccole imprese.

In un quadro di minori risorse disponibili si porrà la massima attenzione alla selezione dei progetti, che verranno scelti in base allo strumento dei bandi.