ALLA FONDAZIONE GORRIERI DISCORSI SULLA DISUGUAGLIANZA

Il ciclo di incontri DIScorsi sulla DISuguaglianza promosso dalla Fondazione Ermanno Gorrieri di Modena che partirà giovedì 17 novembre 2011, nasce dalla volontà di diffondere la conoscenza della società in cui viviamo attraverso l’analisi di tematiche che in questo difficile momento storico sono al centro della situazione sociale e dell’interesse dell’opinione pubblica. Ne discuteranno studiosi ed esperti, dando spazio sia all’analisi teorico scientifica che all’espressione sociale, con l’obiettivo di fornire- a amministratori locali, operatori del sociale (volontariato, sindacato, cooperazione), politici, studenti e a chiunque fosse interessato – strumentiappropriati per orientarsi nel complesso contesto sociale in cui viviamo. La partecipazione è

IL MUSEO BENEDETTINO E DIOCESANO DI NONANTOLA PROPONE ALLE SCUOLE UN INTERESSANTE LABORATORIO DI FABBRICAZIONE DI PERGAMENA

Anche per l’anno scolastico 2011/12 il Museo Benedettino e Diocesano di Arte Sacra di Nonantola propone alle scuole il Laboratorio Didattico “La Fabbrica del Codice”. Il fortunato LABORATORIO, giunto ormai all’ottava edizione, si propone di fornire ai ragazzi alcune conoscenze di base sul processo produttivo del codice manoscritto medievale, ripercorrendone le fasi di lavorazione: la produzione della pergamena e la sua preparazione alla scrittura, la fabbricazione degli inchiostri e della penna, la fascicolazione dei fogli membranacei e la scrittura del testo, l’ornamentazione e la miniatura, la cucitura dei fascicoli e la legatura, la decorazione della copertura. Si tratta di una

MODENA PER LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE: IL PREZIOSO CONTRIBUTO DELL’ASSOCIAZIONE KABARA LAGDAF

A Modena, a favorire l’attivismo nella cooperazione internazionale e a contribuire sensibilmente all’accrescimento dell’impegno del volontariato internazionale c’è l’associazione Kabara Lagdaf, nata nel 1992 con lo scopo di fare conoscere la situazione del popolo saharawi, esiliato nel deserto a sud di Tindouf (Algeria), di portare sostegno a queste persone e di sostenere il Piano di Pace dell’ONU per l’autodeterminazione del Sahara Occidentale. Ogni anno, in collaborazione con la Provincia di Modena e i Comuni modenesi gemellati con il popolo saharawi, vengono organizzati numerosi progetti di solidarietà: accoglienza estiva dei bambini a cui vengono offerti controlli sanitari completi  attraverso un protocollo