XMEN VIGNOLA

Destinatari: studenti di scuola secondaria di 2° grado
Il progetto X Men è volto a sostenere e ad accompagnare le OdV nella sperimentazione di modalità di comunicazione efficaci per relazionarsi con gli studenti che frequentano le classi delle scuole superiori di Vignola. La finalità del progetto è quella di sensibilizzare i giovani alla cittadinanza attiva.

Il progetto presentato dalle associazioni già dall’anno scolastico 2009/10 è integrato con il progetto dell’Unione Terre di Castelli  “Tanto per cambiare”, con il quale condivide le medesime finalità.

Il progetto congiunto e cofinanziato dall’Unione Terre di Castelli ed è stato inserito all’interno dei piani per il benessere sociale e sanitario. Sia le associazioni che l’ente locale considerano fondamentale il ruolo sociale che li vede protagonisti nell’essere punti di diffusione di cultura. La comune volontà che lega i progetti è quella di diffondere presso i giovani, attraverso testimonianze concrete, valori che sono alla base di stili di vita caratterizzati dal senso della partecipazione responsabile alla vita della comunità.

La cittadinanza attiva passa anche attraverso la sensibilità all’accoglienza, alla solidarietà e alla giustizia sociale verso le persone con le quali si entra in relazione nella vita di tutti i giorni.

Entrando nella sfera dell’educazione non si può prescindere dalla relazione con la scuola, che è intesa come importante luogo di formazione dei più giovani, come un ambiente educativo strutturato, in cui si può incontrare la stragrande maggioranza degli adolescenti.

Grazie alla collaborazione con i docenti, si è riusciti così a creare all’interno delle scuole superiori un percorso che parli agli studenti di cittadinanza attiva.  Il progetto congiunto è stato accolto dagli istituti superiori di Vignola, che lo hanno inserito all’interno dei rispettivi P.O.F. (Piano dell’offerta formativa).

Il progetto ha principalmente il compito di sensibilizzazione e promuovere un discorso culturale. Per questo le azioni messe in campo cercano di tutelare il diritto di tutti gli adolescenti a ricevere un’informazione corretta sul che cosa significhi essere cittadini attivi e solidali all’interno della propria comunità.

Per riuscire ad entrare in relazione in modo adeguato con i giovani, volontari ed operatori hanno ritenuto fondamentale acquisire nuove competenze rispetto  alla comunicazione efficace e l’accoglienza in stage dei giovani. Questo si traduce nella partecipazione a momenti formativi ad hoc che permettono il confronto sul proprio stile comunicativo e sulla possibilità di apportare cambiamenti nelle tecniche relazionali e nella ricerca di nuove strategie di intervento a supporto o in alternativa alle metodologie già sperimentate.

Gli interventi nelle classi e le proposte di stage sono suddivisi per fasce d’età. Per gli studenti di seconda superiore l’azione formativa viene realizzata dagli operatori delle politiche giovanili dell’Unione Terre di Castelli. L’azione prevede 1 ora d’intervento in classe dove, avvalendosi di  tecniche d’animazione, si inizia a parlare ai giovani di cittadinanza attiva. Per gli studenti di terza superiore l’azione formativa viene realizzata dal coordinatore di progetto csv e dai volontari e prevede 2 interventi da svolgersi in 2 ore consecutive o divise a seconda del calendario dei docenti.

Già nell’anno scolastico 2009/10 è stata attivata una convenzione tra ASVM, istituti superiori di Vignola, Unione Terre di Castelli, Copresc per avviare, in forma sperimentale, una formula di cittadinanza attiva da proporre agli studenti che presentano un lieve disturbo socio comportamentale e ai quali è stata impartita una sospensione. A questi studenti viene data la possibilità di assumere un ruolo attivo e responsabile nella comunità in cui vivono. Per il prossimo A.S. si prevede la messa a regime di questa sperimentazione raccogliendo anche le indicazioni della Provincia di Modena che si sta attivando in questa direzione e che per l’anno scolastico 2010/2011 vorrebbe predisporre una convenzione tra scuole del territorio, OdV, cooperative sociali, Comuni, enti locali per incentivare iniziative di cittadinanza attiva nell’idea che “tutti i provvedimenti disciplinari devono avere finalità educative”.

Scarica progetto:
XMen Vignola