VOLO A CARPI

Destinatari: studenti di scuola secondaria di 2° grado.
Obiettivo principale del Progetto VOLO è quello di sostenere le ODV del distretto di Carpi nel costruire occasioni di incontro efficace con il mondo dei giovani, in particolare all’interno della realtà della scuola secondaria di 2° grado. Il progetto è quindi finalizzato alla promozione della solidarietà e alla cultura del dono, cercando di individuare sempre nuove modalità di comunicazione positive ed efficaci con il mondo giovanile, coinvolgendo i giovani attraverso diverse proposte e opportunità di impegno, quali il volontariato, il Servizio Civile Volontario (SCV), il Servizio Volontario Europeo (SVE) e altro.

Per queste motivazioni tutti i soggetti coinvolti nel progetto ne concordano l’importanza: le ODV/Enti (impegnate nel gruppo di coordinamento a gestire e a ripensare il progetto, coinvolte nella scelta dei volontari che incontrano le classi e disposte ad accogliere gli studenti in stage), gli adolescenti (incontrati attraverso l’attività e, tra questi, quelli che scelgono di fare lo stage presso i centri operativi delle associazioni/enti), i docenti (disponibili a collaborare non solo durante le attività, ma anche fuori dalla scuola a riflettere con i volontari sul procedere del progetto), gli operatori del CSV (che svolgono attività analoghe nei distretti di Modena, Mirandola, Frignano, Vignola e Sassuolo e che in questi anni hanno accettato e vissuto con entusiasmo l’esperienza di un gruppo di confronto che si incontrasse a scadenze regolari) hanno continuato a metter in evidenza la positività dei principi di fondo su cui si basa Volo e l’idoneità delle attività realizzate finora.

Il progetto VOLO (iniziato nell’anno scolastico 2000-2001), trattandosi di un progetto di sensibilizzazione, di promozione e non di reclutamento, attiva azioni che cercano di tutelare il diritto di tutti gli adolescenti di ricevere un’informazione corretta sul mondo del volontariato partendo dalla visione della scuola come  importante luogo di formazione dei più giovani, come un ambiente educativo strutturato, in cui si può incontrare la stragrande maggioranza degli adolescenti grazie alla collaborazione e alla mediazione dei docenti. Proprio per questo, attraverso la collaborazione con il COPRESC della Provincia di Modena e il PuntoEuropa del Comune di Carpi si conferma l’ampliamento dell’offerta formativa rivolta alle scuole differenziata per classi di età, mantenendo il modulo formativo sul Servizio Civile Volontario per le classi quarte e quello sul Servizio Volontario Europeo per le classi quinte, proponendo così un percorso didattico omogeneo che si snoda lungo le tre classi finali del percorso scolastico secondario, attraverso il tema della solidarietà e del volontariato, che assume caratteristiche diverse per ogni istituto scolastico per rispettarne le singole esigenze.

Inoltre, tramite la collaborazione con il COPRESC è possibile mantenere ampia l’offerta di enti e ODV presso cui svolgere lo stage di volontariato, per andare sempre più incontro alle esigenze degli studenti individuando anche sedi nei comuni del distretto di Carpi.

La costante innovativa nel progetto sta nella continua ricerca di nuove strategie di intervento a supporto e,  in alcuni casi, in alternativa alla metodologia standard (2 ore di intervento in classe) utilizzando le seguenti offerte:

– Approfondimenti tematici: ogni anno il progetto veicola alcune proposte tematiche specifiche che le ODV propongono, anche attraverso una progettazione dedicata, alle classi interessate. Questo tipo di attività riguarda soprattutto le associazioni che si occupano di dipendenze e di diritti umani.

– Visite guidate: le scuole, in collaborazione con il CSV e le associazioni di volontariato, hanno la possibilità di organizzare visite guidate presso le sedi di quelle associazioni di particolare interesse in modo da fare un’esperienza diretta sul campo e/o per una maggiore conoscenza delle realtà presenti sul territorio.

Scarica progetto: Volo a Carpi