HANDIMATICA 2010: TRA AUTONOMIA E RESPONSABILITÀ

Posted on
Ritorna dal 25 al 27 novembre a Bologna Handimatica, la mostra convegno biennale dedicata alle tecnologie informatiche e telematiche utilizzate a beneficio delle persone disabili. L’edizione 2010 si terrà presso l’IStituto Aldini Valeriani – Sirani e si svilupperà intorno al tema “Responsabilità e Autonomia”.

Dalla prima edizione del 1997,  la Mostra-Convegno sulle tecnologie assistive per la disabilità  organizzata dalla Fondazione Asphi Onlus  è cresciuta costantemente e nel 2008  fece registrare oltre 8000 presenze reali, il 40% in più dell’edizione 2006 e una eco mediatica  inaspettata. A visitarla sono non solo i disabili e le loro famiglie, ma anche le associazioni, i produttori di ausili tecnologici, chi opera nella scuola e nei servizi e più in generale chi è interessato al mondo della disabilità.
Quest’anno Handimatica – che torna a Bologna dal 25 al 27 novembre – si svolgerà  in una nuova sede, l’Istituto Aldini-Valeriani, dove i produttori specializzati esporranno come di consueto le novità tecnologiche sviluppate per agevolare  i portatori di disabilità motorie, sensoriali e mentali nello svolgimento delle attività quotidiane, garantendo loro livelli più alti di autonomia e benessere.

Oltre all’area espositiva che ospiterà gli stand di imprese produttrici di ausili, quelli di enti, istituzioni e associazioni, Handimatica si presenta anche quest’anno  come preziosa occasione di studio, di ricerca, di riflessione collettiva sugli aspetti più urgenti e attuali connessi al mondo della  disabilità e alle sfide dell’inclusione sociale dei diversamente abili. Tema portante dell’edizione 2010 sarà il binomio “Responsabilità e Autonomia”, che mira a mettere a fuoco due facce della stessa medaglia: da un lato la necessità e l’urgenza di garantire una sfera il più possibile completa di autonomia ai diversamente abili, e dall’altro l’idea che l’autonomia si può raggiungere soltanto in modo responsabile, cercando di dare risposte nuove e migliori alle necessità che emergono senza appiattirsi sull’esistente., una responsabilità che investe anche  il singolo nel momento in cui bisogna scegliere il miglior ausilio con consapevolezza e cognizione di causa, senza illudersi che la tecnologia sia di per sè una risposta risolutiva al deficit.

Nel corso dell’edizione 2010 si alterneranno incontri che tratteranno tematiche più generali e sessioni di approfondimento su temi specifici, e ancora laboratori che prevedono il coinvolgimento diretto dei partecipanti e spazi nei quali aziende, associazioni, enti no profit possono scambiarsi esperienze e proposte.
Si parlerà della classificazione ICF dell’Oms, della Convenzione Onu sui diritti dei disabili, di scuola e didattica innovativa, di inclusione scolastica e lavorativa, di nuove tecnologie, accessibilità, di comunicazione alternativa e aumentativa, di domotica, urbotica, e tanto altro.

Per informazioni:
http://www.handimatica.com/