NUOVA TARIFFE DI POSTE PER IL NO PROFIT

In attesa che al Ministero (o alla Ragioneria? o dove diavolo sta il probema!) la questione si sblocchi, è arrivata la nuova tariffa Posta target Creative Sperimentale che abbasserà, da qui ai primi di dicembre, i costi di invio della associazioni e degli enti no profit che invieranno materiale postale per volumi superiori a 100mila pezzi.

di Chiara Tassi

Finalmente è arrivata! L’ufficio stampa di Poste Italiane ci ha confermato che, per le organizzazioni e gli enti no profit, Poste ha previsto una nuova tariffa per permettere un contenimento dei costi di spedizione del materiale: si tratta di Posta target Creative Sperimentale. Tra le caratteristiche 18 centesimi il costo massimo di invio (fino a 50 grammi), al posto dei 28 centesimi divenuti «regolari» dopo la soppressione – sei mesi fa – delle agevolazioni, ma per accedere alla tariffa sarà necessrio inviare almeno 100mila pezzi da qui al 5 dicembre (data ultima dell’offerta commerciale).

Ora, la buona notizia c’è, e questo è indubbio. Quello che rimane da capire è perchè Poste Italiane ancora non abbia aggiornato il suo sito -tant’è che dell’offerta relativa al no profit non vi è traccia!- né come si possano ottenere maggiori informazioni sul prodotto: ho contattato personalmente il numero verde di Poste Italiane (803.160), ma della tariffa Creative Sperimentale le 3 operatrici con cui ho parlato -la prima poteva non essere aggiornata, la seconda essere un pò tonta, ma alla terza penso proprio che il problema non sia nelle signorine del call center!-  non sapevano nulla. L’unica cosa che tutte e tre mi hanno consigliato è stata quella di rivolgermi all’ufficio postele più vicino. Nella speranza, li, di trovare qualcuno che ne sappia qualcosa di più!