DAL 7 AL 9 MAGGIO: ETHICAE, FESTIVAL DELLA CITTADINANZA ATTIVA.

Posted on
Causa maltempo, la manifestazione Ethicae 2010 viene trasferita all’interno della Chiesa di San Carlo, a pochi passi da Piazza Grande a Modena. Il programma non prevede variazioni.
Tema portante dell’edizione 2010 le risorse invisibili, per imparare, in tempi di crisi, a vedere ciò che già abbiamo a disposizione ma che spesso ignoriamo. Dal 7 al 9 maggio Piazza Grande ospiterà la quarta edizione di Ethicae, il festival della cittadinanza attiva di Modena, quest’anno completamente dedicata alle risorse invisibili. In tempi come questi, tempi di crisi, è importante cogliere tutto quello che il nostro territorio, le persone, la società, il mondo del volontariato possono offrirci: spesso tendiamo ad andare con la mente lontano, verso orizzonti imprecisi, perdendo di vista ciò che abbiamo a portata di mano. Ethicae vuole riportarci proprio a questo, perché le risorse di uno sono le risorse di tutti.

Molti gli argomenti trattati -musica, politica, cinema, fotografia e tanto altro- con persone di tutte le età, modenesi e stranieri, in un continuum tra passato e presente per guardare al futuro: mettendo insieme conoscenze, esperienze e volontà ciò che è nell’ombra si offre alla luce, l’invisibile diventa visibile.

Tra gli appuntamenti di maggiore rilevanza, segnaliamo:
– venerdì  7 maggio, ore 18, l’incontro dal titolo “E se la ricchezza di un paese non fosse il PIL, ma la felicità? Quali scenari, quali comportamenti, quali nuovi approcci per un’ECONOMIA SOSTENIBILE?”, con, tra gli altri, il prof. Franco Mosconi, docente di Politica Economica all’Università di Parma, la Prof.ssa Luisa Brunori, direttrice dell’Osservatorio internazionale per la microfinanza dell’Università di Bologna e Maria Cecilia Guerra, professoressa di Scienza delle finanze alla Facoltà di Economia Marco Biagi dell’Università di Modena e Reggio Emilia. A seguire, dalle 20.15 si terrà un secondo incontro su “Riuso, riciclo, consumo critico, non-spreco e Responsabilità Sociale d’Impresa”: presenti Andrea Segrè docente di politica agraria, e politiche dello sviluppo agricolo presso la Facoltà di Agraria dell’Università di Bologna e Don Giancarlo Suffritti, presidente Comunità Terapeutica L’angolo, accanto ad esponenti del mondo industriale ed economico modenese.
– sabato 8 maggio, dalle ore 17 si parlerà invece de “I beni confiscati alle mafie: un tesoro per la cultura e per la società. Risorse, cultura e cultura della legalità nei comportamenti pubblici e istituzionali, il ruolo del volontariato e della società civile”. Interviene Nando Dalla Chiesa, professore associato di sociologia della criminalità organizzata all’Università statale di Milano e presidente onorario di Libera.
– domenica 9 maggio infine, alle 19 prenderà il via un incontro sul tema “I nuovi modi dell’abitare (cohousing) e del costruire con risorse condivise, con architettura sostenibile, usando energie rinnovabili”, con esperti del settore e volontari.

Ma Ethicae 2010 non sarà solo incontri e dibattiti: nella piazza saranno diversi gli appuntamenti dedicati alla musica, al cinema -con i filmati di Doc in tour 2010- e al divertimento: laboratori di riciclaggio creativo per grandi e piccini e, grande successo dello scorso anno, “La biblioteca vivente”, una vera e propria biblioteca in cui i libri da prendere a prestito non sono di carta ma persone in carne ed ossa.
Dalle ore 20 di ciascuno dei tre giorni l’associazione La papilla Brilla, in collaborazione con Last Minute Market, proporrà Il gusto dell’invisibile/Degustazioni creative.

www.ethicae.it