LA CITTÀ DELLA SOLIDARIETÀ

Posted on
Scopri Soldal city, capitale di Solidalworld, pianeta della solidarietà.
La Città della Solidarietà è un percorso didattico interattivo itinerante rivolto a bambini delle classi terza, quarta e quinta della scuola primaria.
Un progetto che si propone di:
–  promuovere la solidarietà intesa soprattutto come stile di vita;
–  offrire una riflessione sui pregiudizi, sull’incontro con l’altro, sulla difesa dei diritti umani.

Perché interattiva
perché ogni bambino, considerato come soggetto attivo destinatario di diritti ed agente di doveri, viene immerso in una realtà fantastica e diviene il principale interprete dell’avventura, grazie all’aiuto di un animatote/attore e di alcuni personaggi. I bambini, in questo modo, non sono soltanto destinatari di un messaggio ma, attraverso l’esperienza diretta che coinvolge i cinque sensi, diventano i protagonisti dei passaggi essenziali che fanno procedere e concludere la storia.

Perché itinerante
–  per creare e rafforzare, dove già esistono, collaborazioni sempre più strette fra società civile e scuola;
–  per raggiungere i bambini in zone spesso penalizzate dalla lontananza alla città con temi ritenuti propri dell’educazione.

Perché proprio una città
perché la città è uno spazio conosciuto dai bambini, con luoghi da loro frequentati: la casa, la scuola, il giardino della scuola, la piscina, il parco.

Lo staff
– Prof. Arrigo Chieregatti, docente della facoltà di scienze della formazione dell’Università di Bologna
– Aldo Arbore, scrittore formato alla scuola di Alessandro Baricco
– Volontari di associazioni già inserite in progetti rivolti agli studenti
– Operatori del CSV specializzati in attività di collaborazione con le scuole
– Equipe di artigiani e architetti specializzati in opere per l’infanzia
– attori professionisti specializzati in attività per l’infanzia

Consulta la scheda della città della solidarietà

Galleria fotografica 1– Modena

Galleria fotografica 2 – Savignano sul Panaro

I commenti dei bambini e degli insegnanti che hanno partecipato: clicca qui