IL TEATRO ENTRA IN CARCERE

Posted on

In collaborazione con la Direzione della Casa Circondariale “Sant’Anna” di Modena, prende il via il progetto “Teatro entra in carcere” che si propone di offrire ai detenuti occasioni di incontro con il teatro e i suoi protagonisti. Il teatro, in quanto strumento che può contribuire alla formazione del cittadino, può svolgere un ruolo importante anche come elemento del trattamento penitenziario. Ed è per questo che alcuni importanti interpreti della scena teatrale italiana, ospiti in questa stagione al Teatro Storchi ed al Teatro delle Passioni, fra cui Sandro Lombardi, Fausto Russo Alesi e la Compagnia di Teatro dell’Elfo per lo spettacolo La discesa di Orfeo, hanno accolto l’invito

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA HA APPROVATO LA DELIBERA CON IL RIPARTO. DISPONBILI 400 MILA EURO

Posted on

La Giunta regionale, su proposta dell’assessorato alle Politiche Sociali, ha approvato la delibera con il riparto dei fondi destinati al sostegno di progetti di qualificazione dei soggetti operanti nel Terzo Settore. In premessa sono spiegate le motivazioni della delibera: “Anche per l’anno 2013 la Giunta regionale ritiene opportuno definire un unico Piano per gli interventi economici destinati al sostegno e alla qualificazione dei soggetti operanti nel Terzo settore, quali espressioni organizzate delle autonome iniziative dei cittadini, al fine di favorire l’attuazione del principio di sussidiarietà e di consentire la programmazione e la realizzazione di interventi che possano rispondere a bisogni

UNA NUOVA SORGENTE URBANA PER MODENA. PER IL BENE DEL PORTAFOGLIO. E DELL’AMBIENTE

Posted on

Non solo un metodo, per le famiglie modenesi, per risparmiare, ma anche un modo per diminuire la produzione di Pet, con un risparmio in CO2 e petrolio. Questi i benefici sociali delle case dell’acqua. A Modena ne è stata aperta una terza. di Chiara Tassi   Da quando è stata inaugurata la prima, nel febbraio 2012, alla fine di ottobre di quest’anno, le due case dell’acqua modenesi hanno erogato circa 730mila litri di acqua potabile (1230 la media giornaliera), di cui 475mila frizzante. Per un totale di, in termini di ecosostenibilità, -14,5 tonnellate di plastica (Pet) prodotte, un risparmio di

1° APRILE: EVENTO CONCLUSIVO DEL BANDO STRAORDINARIO DEL SERVIZIO CIVILE

Posted on

Martedì 1 aprile si terrà a Modena l’evento conclusivo del bando straordinario del Servizio Civile relativo ai due progetti “Per Daniele Straordinario come voi” e “Ripartire dalla cultura e dal patrimonio artistico”. Obiettivo dell’iniziativa è riportare la testimonianza dei giovani che hanno svolto il Servizio Civile straordinario a favore delle popolazioni colpite dal terremoto del maggio 2012, riflettere insieme con le istituzioni sul suo significato e sui risultati raggiunti per rilanciare la proposta del Servizio Civile come grande opportunità di impegno sociale, di protagonismo e di cittadinanza attiva per i giovani. L’evento è promosso da Comune di Modena, Regione Emilia-Romagna e Arci Servizio Civile

IL CENTRO PER LE FAMIGLIE DEI COMUNI DELL’AREA NORD SI PRESENTA ALLE ASSOCIAZIONI

Posted on

Il Centro per le Famiglie dell’Unione dei Nove Comuni Area Nord, le cui attività e servizi di informazione e sostegno alla genitorialità sono rivolte ai genitori con figli 0-18 anni, si presenta alle associazioni di volontariato, di promozione sociale e ai comitati genitori del territorio. Primo inocontro il 6 novembre a Mirandola. Per facilitare la partecipazione l’incontro sarà ripetuto in tre sedi e giornate diverse. E’ possibile scegliere la sede/giornata tra le seguenti: MIRANDOLA – MERCOLEDI’ 6 NOVEMBRE ORE 18,30 PRESSO LA SALA DELLA GIUNTA, PALAZZO COMUNALE, VIA GIOLITTI 22 FINALE EMILIA – GIOVEDI’ 21 NOVEMBRE ORE 18,00 PRESSO LA TENSOSTRUTTURA COC ,

PICCOLI MEDIATORI CRESCONO

Posted on

Destinatari:   bambini di scuola elementare, ragazzi di scuola media inferiore Gli incontri si svolgono con una modalità di coinvolgimento attivo che vede protagonisti i bambini, gli adolescenti e gli insegnanti, in esercizi individuali e di gruppo, in giochi cooperativi e di ruolo ed in simulazioni di conflitto. E’ un viaggio attraverso le emozioni e il loro riconoscimento, nel rispetto del punto di vista dell’altro, nella conoscenza di sé e dei rapporti interpersonali, nei comportamenti aggressivi che sono fonte di tensione, separazione, distanza e solitudine. Gli incontri sono condotti da un mediatore dei conflitti affiancato da un volontario in formazione.

LA FAVOLA DI POLDINA

Posted on

Destinatari: bambini di scuola primaria La finalità dell’iniziativa è far riflettere i bambini sul tema della disabilità, delle barriere architettoniche, della solidarietà. Questo grazie al racconto, rappresentato dai bambini stessi, della fiaba di Poldina, una bambina che vorrebbe camminare ma non può perché ha la distrofia muscolare ed è su una sedia a rotelle. Poldina ed alcuni amici tristi per varie ragioni ma convinti di poter risolvere i loro problemi, decidono di andare nel bosco dove vive il Mago senza naso, che però abita su un fungo alla fine di una lunga scalinata. Gli amici di Poldina possono raggiungere il