Famiglie e solidarietà

La presente pubblicazione vuole essere il racconto di un progetto, “Famiglie e Solidarietà”, che fin dal suo esordio nel 2004 è stato uno dei primi esempi concreti sul territorio dell’Unione Terre di Castelli di quella che viene definita la progettazione partecipata di rete.

La collaborazione fattiva di enti pubblici, servizi e associazioni del territorio, descritta nelle prossime pagine, ha permesso di costruire nel tempo un gruppo eterogeneo ma
coeso che ha deciso di lavorare per promuovere e costruire una comunità accogliente .
Questo significa porsi in un’ottica nuova partendo non dai bisogni espressi da un territorio, ma dalle risorse e dalle potenzialità che il territorio esprime per andare a prevenire possibili situazioni che sfocerebbero in criticità evidenti.

A cinque anni dall’inizio del nostro percorso abbiamo deciso di documentare il progetto da un lato per riflettere sul nostro operato, permettendoci così di continuare a sviluppare sinergie significative sul territorio, dall’altro per rendere
testimonianza di una pratica di lavoro che potrebbe essere presa come spunto da altri per nuovi progetti di comunità.

La pubblicazione si articola in due parti. Nella prima è stato raccontato il percorso che ha portato allo sviluppo della sperimentazione sul Comune di Savignano sul Panaro, evidenziando il contesto territoriale, il metodo utilizzato e le
azioni realizzate; nella seconda parte si espone tutto il percorso di ricerca e di sperimentazione fatto su Savignano fino ad aprire su quelli che potrebbero essere le ulteriori prospettive di sviluppo del progetto.

Scarica il pdf