Cantieri Giovani

L’obiettivo è favorire un primo contatto tra studenti e mondo del volontariato, attraverso laboratori interattivi all’interno o all’esterno (spazi allestiti ad hoc) della scuola in cui gli studenti sperimentano concretamente  le attività di volontariato (simulazioni, giochi, percorsi sensoriali ecc.).

I progetti attivi nei vari distretti modenesi sono i seguenti:
Carpi, Castelfranco, Frignano, ModenaOfficine della solidarietà 
Sassuolo: Sms Maranello 
Vignola: Educare alla cittadinanza attiva CastelnuovoF.E.S.T.A. Zocca, Xmen Vignola

Le officine della solidarietà

Le Officine della Solidarietà sono un grande laboratorio di idee curato dai volontari con il supporto del Centro di Servizio per il Volontariato di Modena, all’interno del quale gli studenti delle scuole medie e superiori possono entrare in contatto con il mondo della solidarietà.

Qui, i ragazzi sono chiamati a visitare i “reparti” delle Officine e sperimentare in prima persona le varie attività di cui si occupano quotidianamente le associazioni di volontariato: dall’assistenza agli anziani al trasporto dei disabili, dall’organizzazione del dopo scuola alla raccolta di sangue, dall’impegno nelle campagne per i diritti umani fino alla protezione degli animali.
Ciò crea la premessa per un momento successivo, da svolgersi in classe, nel corso del quale ogni gruppo potrà raccontare la propria esperienza, in modo da condividere con tutti i contenuti della rassegna e confrontare le riflessioni sorte.

Sms – Scuola Maranello Solidarietà

Il progetto SMS nasce nel 2007 dall’esigenza espressa da parte di un gruppo di associazioni del comune di Maranello di iniziare a rivolgere la loro attenzione, in termini promozionali e di sensibilizzazione, anche alla fascia giovanile della popolazione, con la volontà di incontrare gli studenti delle scuole medie locali e collaborare con il personale docente nel trasmettere ai ragazzi i valori cardine del volontariato

Il percorso è articolato in modo che a seconda dell’anno di frequentazione ci sia l’incontro con le associazioni che maggiormente si collegano con i curricula scolastici (affinità di tematiche trattate) e l’età dei ragazzi (grado di maturità e possibilità di recepire certi messaggi).

Le modalità di incontro tra studenti e volontari è interattiva e basata su attività laboratoriali e ludico-didattiche. Il percorso offre in particolare tre messaggi agli studenti come stimolo e riflessione:
Classi I°: accoglienza, vicinanza all’altro, sostegno, aiuto
Classi II°: dono/gratuità, diversità, contatto/condivisione
Classi III°: attenzione, rispetto (per la vita, per gli altri ecc.), responsabilità.