Il giro d’Italia targato Conad fa tappa a Carpi

Posted on

Dall’ 8 al 10 novembre approda a Carpi il Grande Viaggio Insieme, l’evento itinerante di Conad per incontrare le persone ed essere nei luoghi in cui si costruisce la comunità. Tanti gli appuntamenti all’insegna del dialogo, della musica, del cibo e dello sport che coinvolgeranno la città per riscoprire il senso e il valore dello stare insieme.

Fa tappa a Carpi la quarta edizione del Grande Viaggio Insieme Conad. Dall’ 8 al 10 novembre la cittadina emiliana sarà la dodicesima tappa di un tour di 14 appuntamenti, partito ad aprile, e durante il quale Conad condivide con i cittadini esperienze di relazione, all’insegna dell’ascolto, del buon cibo, della musica e dello sport.

Conad prosegue con entusiasmo questa quarta edizione del viaggio lungo lo stivale, dopo aver percorso nelle tre precedenti (2015-2016-2017) 55 mila chilometri coinvolgendo i cittadini di 26 comuni, mobilitando 258 associazioni sportive e incontrando 4.500 anziani la domenica mattina, 65 ore di talk-show in piazza e 115 ore di musica a cui si sono aggiunti, nell’edizione 2017, 7 incontri di approfondimento con i rappresentanti del mondo socio-economico, che hanno dato vita a 18 ore di riflessione e approfondimento sull’evoluzione delle comunità locali in questa fase storica di profondi cambiamenti sociali.

Tra tante e nuove occasioni d’incontro e confronto l’edizione 2018 del Grande Viaggio va alla ricerca di uno scambio più diretto e profondo con i protagonisti della società e presenta un calendario fitto di eventi nelle scuole, nei supermercati, nei teatri, nei centri per anziani e nei centri sportivi. Ritrovarsi insieme alle persone è l’essenza del Grande Viaggio Insieme, manifestazione che nasce dall’esigenza di imparare a leggere le spinte che animano la società incontrando i suoi protagonisti – i cittadini – al di fuori delle occasioni di acquisto e ascoltando i loro bisogni. Da sempre Conad “vive” i territori in cui opera ed è parte del tessuto sociale. Assieme ai suoi quasi 2.700 soci, sostiene le famiglie in difficoltà, le associazioni sportive e culturali, la scuola, i piccoli e medi imprenditori locali, consapevole che un’impresa sana e responsabile deve saper creare un legame con il contesto in cui opera, producendo benessere per tutta la comunità. Il tour tra le città diventa quindi un’ulteriore occasione di scambio tra Conad e le comunità.

È con questo spirito che la grande macchina del Grande Viaggio Insieme fa tappa a Carpi, perla del Rinascimento, oggi città vivace per attività industriali e artigianali, per scambi commerciali e culturali, per vita artistica e scientifica.

Da qui giovedì 8 novembre Conad partirà per questa tre giorni incontrando, nella mattinata gli studenti del Liceo Scientifico Manfredo Fanti ai quali il sociologo Aldo Bonomi dell’istituto Aaster proporrà un momento di confronto e formazione sul tema della riscoperta del senso civico e sul valore della comunità. Come stanno cambiando le nostre comunità e in quale direzione? Per rispondere a questa domanda, Conad ha incaricato l’istituto di ricerca Aaster di condurre uno studio sulla realtà locale, con l’obiettivo di ricostruire le dinamiche che la attraversano in questi tempi di profonde trasformazioni sociali, culturali ed economiche. I risultati della ricerca verranno presentati e saranno oggetto di dibattito venerdì 9 novembre, a partire dalle 17 presso il Teatro Comunale di Carpi. L’incontro, “Persone, Comunità e Valori”, vedrà la presenza sul palco del sociologo e direttore Aaster Aldo Bonomi, dell’amministratore delegato Conad Francesco Pugliese, del Sindaco di Carpi Alberto Bellelli e di alcuni esponenti del mondo economico e dell’associazionismo cittadino, per riflettere su come la città e la comunità locale stiano rispondendo alle sfide del cambiamento. Interverranno sul palco anche alcuni studenti dell’istituto scolastico incontrato il giorno prima, i quali riporteranno le loro impressioni e riflessioni sullo studio. A partire dalle 21.00 l’appuntamento è con la musica: sul palco concerto del maestro Peppe Vessicchio e “I Solisti del Sesto Armonico”.

L’emozionante e consolidato appuntamento Con Conad c’è Musica in città! si terrà invece nella giornata di sabato, a partire dalle 11, al Centro Sociale Giuseppe Graziosi. Il cibo, inteso come insieme di cultura, saperi e patrimoni locali sarà un altro protagonista della tre giorni carpigiana, con una serie di degustazioni e aperitivi che si terranno in diversi punti vendita della zona, nelle giornate di giovedì e venerdì. Attori, assieme ai cittadini, saranno i prodotti tipici del territorio, valorizzati e “raccontati” attraverso le gustose ricette preparate dai maestri della Compagnia degli Chef. Lo sport e l’attività fisica saranno invece protagonisti sabato pomeriggio dalle 14.00 presso la palestra Giancarlo Vallauri, il cui programma è a cura dal comitato Uisp di Carpi.

“Elemento distintivo della nostra comunità è la forza della coesione sociale. Questa si manifesta non solo nei rapporti interpersonali, ma anche attraverso una ricca rete di associazioni di volontariato che declinano il loro impegno in vari ambiti, grazie a persone straordinarie. La Carpi che noi abbiamo dentro è una città che sa rispondere ai bisogni di chi la vive, che persegue valori di sostenibilità, solidarietà e di senso di appartenenza. Sono valori presenti nel patrimonio genetico di Conad e della cooperazione in genere e che dobbiamo adoperarci in ogni modo per far sì che non si disperdano nelle generazioni presenti e future, valorizzandone sempre di più il ruolo. Siamo dunque onorati che il Grande Viaggio Insieme faccia tappa nella nostra città e vi auguriamo la migliore riuscita di queste giornate” sottolinea Alberto Bellelli Sindaco di Carpi.

«Il Grande Viaggio Insieme è per noi di Conad un’occasione unica di ascolto e di confronto con la comunità di Carpi e s’inserisce in un percorso intrapreso ormai anni fa da parte di tutti noi», dichiara Alessandro Beretta, direttore generale di Nordiconad. “In questi giorni si consolida il dialogo e l’impegno dei soci imprenditori Conad verso la comunità, che ascoltiamo, giorno dopo giorno, per comprenderne bisogni, esigenze, aspirazioni e aspettative. Desideriamo essere impresa di cittadinanza e vogliamo mantenere fede a un tacito patto con le comunità, che ci impegna a crescere rispettando i valori della sostenibilità sociale e della comunità”.

Nordiconad in pillole
Nordiconad chiude il 2017 con un fatturato che si è attestato a 1.300 mln di euro (escluso Dao). La cooperativa ha in attività 249 punti di vendita per una superficie complessiva di 183.413 mq, 27 parafarmacie, 10 distributore di carburante, 5 corner Ottico, 4 petstore e 1 Cremeria S&D. I soci imprenditori sono 475 e 6.611 gli addetti nella rete di vendita. ll piano strategico di sviluppo 2018-2020 è supportato da 164 mln di investimenti. Il forte radicamento territoriale dei soci e il sostegno alle economie locali sono punti qualificanti dell’attività della cooperativa: con 397 fornitori locali sviluppa un fatturato di 56,3 milioni di euro a cui si aggiunge il valore delle ricadute sull’indotto locale. L’attenzione di Nordiconad al territorio si esprime grazie al lavoro quotidiano dei soci, che s’impegnano ogni giorno a restituire alle comunità ciò che esse accordano loro in termini di fiducia. Un impegno portato avanti sotto forma di sostegno alle economie locali e al tessuto sociale, attraverso il supporto ad iniziative culturali, sportive e di solidarietà. Lo scorso anno la cooperativa e i soci hanno devoluto 2.916.883 di euro in iniziative di responsabilità sociale, nel campo dello sport, della cultura, del tempo libero.

Nordiconad per il territorio
Nordiconad è presente in provincia di Modena con 110 soci e 56 punti di vendita, e nel corso del 2017 hanno sviluppato un fatturato di 318 milioni di euro.
Nel modenese la cooperativa ed i suoi soci occupano complessivamente 1.140 persone. 6 i punti vendita a Carpi (4.800 mq di superficie), gestiti da 17 soci imprenditori e fatturato di 29,5 milioni.

Saldo il radicamento nell’area il cui presidio sul territorio resta d’importanza strategica a partire dal rapporto con i 49 fornitori locali, con i quali è stato sviluppato nel 2017 un fatturato di 16,2 milioni di euro, contribuendo a sostenere e valorizzare le produzioni di tanti piccoli e medi produttori locali.

Sul fronte delle iniziative di responsabilità sociale, nel 2017 Nordiconad ha investito circa 170.000 mila euro. Tra le tante iniziative, si ricorda l’impegno per le fasce più deboli, con la Family Card (circa 20.000 euro il valore della scontistica applicata e 472 famiglie che usufruiscono della convenzione); le raccolte alimentari a favore di Rock no War, l’Emporio Solidale Portobello, e quelle nazionali per Banco Alimentare e ANT. I negozi della provincia di Modena hanno sostenuto la campagna di raccolta fondi destinata alla costruzione della sala operatoria del futuro (coordinata da Rock no War) per la struttura ospedaliera di Baggiovara, con un contributo di e 21.000.Prosegue la collaborazione con l’associazione Buona Nascita di Carpi per il progetto della raccolta del latte materno per i bambini prematuri ricoverati nei reparto di neonatologia del Policlinico di Modena: anche grazie al supporto e alla promozione di Nordiconad, la quantità di latte donato nel 2017 (92 lt) è raddoppiata rispetto all’anno precedente (43,5 lt nel 2016), inoltre il contributo di 2.400 euro copre in parte i costi dell’ostetrica dedicata alla raccolta del latte presso il domicilio delle mamme donatrici. Nel 2018 è stata realizzata anche una raccolta fondi a favore dell’associazione Africa Libera di Carpi destinata alla costruzione di pozzi in Ghana e Costa D’Avorio, Nordiconad ha raddoppiato la cifra raccolta dai consumatori (3.790 euro). Da segnalare l’impegno per la promozione della cultura, in particolare la collaborazione quasi decennale con la Biblioteca Il Falco Magico del Comun e di Carpi, il sostegno al Festival della Lettura per Ragazzi PassalaParola, alle rassegne di Teatro per ragazzi La Domenica non si va a scuola e La domenica a Teatro, e Mangiando S’Impara, il progetto di educazione alimentare e ai sani stili di vita rivolto alle scuole primarie, dell’infanzia e ai centri estivi che nasce proprio da un’idea di una scuola di Carpi 15 anni fa: solo nel 2017 sono state coinvolte oltre 1.500 bambini nella provincia di Modena. Infine il sostegno alle associazioni che si occupano di avviare i bambini alle discipline sportive, che promuovono i valori dello sport anche come momento di socializzazione e di crescita. Nordiconad anche attraverso i propri soci, sostiene le attività annuali di numerose polisportive e contribuisce, restituendo un valore in buoni sconti, alle quote versate dalle famiglie.