Lamponi e solidarietà a Barigazzo di Lama Mocogno

Posted on

Tutto il ricavato è destinato alle comunità HEWO in Etiopia

Dall’11 al 15 agosto 2018, a Barigazzo di Lama Mocogno, si svolge la 34° Festa dei Lamponi, organizzata da H.E.W.O. Modena ‘Solidarietà per lo sviluppo’, che destina tutto quanto raccolto per sostenere le comunità etiopi Hewo di Garbo e Makallè.

Ogni sera, anche in caso di maltempo, ospiti della struttura della Sorgente, sulla Via Giardini, dalle ore 19 è possibile assaggiare le specialità tipiche dell’Appennino, premiate con il patrocinio di Slow Food Frignano: crescentine, gnocco fritto, borlenghi, ciacci e frittelle di castagna con ricotta, frittelle di baccalà, polenta distesa, grigliata, bruschette, panini, patatine fritte e menù per bambini. Funzionano un bar gelateria, la grande pesca, la vendita di lamponi freschi ed è possibile assaggiare specialità a base di lamponi e frutti di bosco. Lunedì 13 agosto, alle ore 21, ospite della festa tornerà il coro Voci del Frignano, con il tradizionale concerto di canti montanari.

Era il 1985 e al termine della 1° Festa dei Lamponi, gestita da un gruppo di amici con Ermes e Margherita Ruggi per vivacizzare Barigazzo,si domandarono cosa fare delle 330.000 lire incassate e pensarono di chiedere alla comunità di ammalati (di lebbra) di Massaua, Mai Abar e Asmara, in Eritrea cosa avrebbero desiderato e arrivò la richiesta di una macchina per scrivere in carattere amarico, perché non trovavano più i libri e avrebbero potuto realizzare le dispense per la scuola dei figli!. Il messaggio era chiaro: “Aiutateci a crescere!”.

“Non ci fu chiesto un pesce, ma la canna da pesca – spiegano i volontari dell’Hewo – e questo ci ha insegnato che la solidarietà vera non è mandare qualcosa per sentirci utili e magari appagati, ma essere al fianco del povero e all’ammalato in un cammino di crescita e di auto-riscatto. Se capisci questo, il tuo cammino insieme alla Persona del povero non finisce mai. Così dopo 34 anni ci ritroviamo ancora noi dell’Hewo Modena per la 34^ Festa dei Lamponi!”.

E con loro arrivano più di 3.000 persone, in un clima di festa e di amicizia, con volontari di ogni età, famiglie che passano le loro ferie quassù e famiglie che non vogliono mancare all’incontro annuale, nel nome della solidarietà, capace di portare un po’ d’Africa sulle montagne modenesi. Gli interventi in favore degli ammalati e delle loro famiglie si sviluppano attraverso le Comunità Hewo locali formate, fra l’altro, da ex ammalati che hanno promosso e gestiscono ambulatori, ospedali, scuole, laboratori e coltivazioni agricole. Le stesse persone che in passato hanno goduto degli interventi socio-sanitari dell’Hewo oggi si assumono, in prima persona, la responsabilità di far proseguire quegli interventi per dare ad altri le stesse opportunità di cura e di sostegno che hanno ricevuto.