Sport e disabilità: c’è Outdoor 365

Posted on
Outdoor 365 è il nome del progetto della Fondazione ‘Silvia Rinaldi’ per lo Sport all’aria aperta, con il quale si intende rendere accessibili diverse discipline, dallo sci alla mountain bike, anche a persone con disabilità.
Grazie al sostegno della Regione Emilia-Romagna, la Fondazione Vodafone Italia e la Fondazione Cariparma, dal 2017 la Fondazione per lo Sport Silvia Rinaldi realizza il progetto Outdoor 365, le cui attività invernali si sono svolte presso i comprensori del Monte Cimone (Mo) e Corno alle Scale (Bo).

In Regione, a Bologna, è stata presentata la declinazione estiva del progetto che vede, tra le varie, la realizzazione di decine di itinerari ciclabili offroad accessibili a tutti (complessivamente oltre un migliaio di chilometri), con un focus sulle persone con disabilità a bordo di handbike, mountain tandem e speciali carrozzine adattate, consultabili pubblicamente sul sito www.outdoor365.it.

Il ventaglio di possibilità offerte costituisce il primo database di itinerari ciclabili accessibili in Italia.

Il progetto Outdoor 365 prevede anche un corso teorico-pratico per accompagnatori di persone disabili in mountain bike; le persone disabili, per ragioni di sicurezza, è opportuno che non si muovano da sole ed è quindi importante che abbiano al proprio fianco un accompagnatore preparato e in grado di supportarle in caso di necessità. Il corso è destinato a persone che, in modo volontario e non retribuito, si renderanno disponibili ad affiancare persone con disabilità sensoriali e fisiche nella pratica della mountain bike (handbike o tandem). La Fondazione ‘Silvia Rinaldi’ fungerà in seguito da snodo informativo tra chi cerca un accompagnatore (associazioni sportive o privati) e i nuovi volontari formati a dovere. Maggiori informazioni alla pagina: www.fondazioneperlosport.com/corso-mtb

Di recente è stata inoltre siglata una convenzione con l’azienda OttoBock Italia per la fornitura di una handbike offroad che potrà essere prenotata, da chi lo desidera, per fare l’esperienza di un giro fuoristrada, con l’opportuna attrezzatura, nel corso dell’estate 2018. Il servizio offerto dalla Fondazione per lo Sport ‘Silvia Rinaldi’, che garantirà anche la presenza di un accompagnatore adeguatamente formato, permetterà a un numero crescente di persone con disabilità di entrare in contatto con il mondo della bicicletta da montagna, in compagnia di familiari e amici.